Ancora una volta i ragazzi della Paternò Red Sox baseball scendono in campo ma questa volta a sostegno dell’AIFO, l’associazione che opera non solo per curare i malati di lebbra ma che si occupa della anche della  loro riabilitazione e dell’inserimento nel mondo del lavoro.

Gli atleti della squadra paternese, infatti, hanno aderito alla 62^ giornata mondiale dei malati di lebbra, “Il miele della solidarietà”, allestendo un banchetto con i gadget inviati dall’associazione Aifo al centro commerciale di Etnapolis.

Soddisfatti tutti gli atleti che con il loro piccolo contributo sperano di essere stati utili ad una grande iniziativa capace di aiutare chi ha più bisogno perché non si deve mai dimenticare che “Vivere è aiutare a vivere”.

Inoltre, ricordiamo, che la squadra dei Paterno’ Red Sox quest’anno affronterà da matricola il massimo campionato federale di baseball di serie A, inserita nel girone Emiliano-Lombardo-Piemontese che la vedrà quindi confrontarsi con compagini di provata esperienza che ben conoscono le insidie della categoria. I giovani atleti Siciliani, però, non sono nuovi ad exploit inattesi nelle premesse per cui si stanno adeguatamente attrezzando per affrontare la categoria senza timori reverenziali.

La squadra quindi si sta irrobustendo attorno al nucleo di giovani atleti Paternesi che ancora costituiscono l’ossatura della formazione, ma includendo l’innesto di atleti di pluriannuale esperienza maturata nelle massimi campionati italiani ed esteri.

Solo per fare qualche nome, quest’anno si incorporeranno alla squadra giocatori del calibro di Rolexis Molina, l’anno scorso in forza al Godo (Ravenna), Franklyn Torres, finalista scudetto nelle file del Rimini ed il giovane Fabrizio Lo Giudice l’anno scorso in forza alla storica compagine del Nettuno.

Ma le sorprese non sono ancora finite e la dirigenza si sta muovendo sul mercato per fornire al Manager Riccardo Messina ancora qualche arma per affrontare la serie A con tutte le carte in regola per non sfigurare nella prima esperienza in massima serie.

Scrivi