Lo sport acese in ansia per una realtà sportiva che potrebbe scomparire. A serio rischio infatti l’iscrizione al prossimo campionato per l’Acireale Calcio a 5, società di riferimento in Sicilia. Tra i tanti problemi quello degli impianti sportivi, con il Palavolcan inagibile e in cui ancora non sono iniziati i lavori di rimessa a nuovo.

Il sindaco di Acireale, Roberto Barbagallo, comunica che, considerati i tempi necessari al ripristino del Palavolcan e le imminenti scadenze da rispettare dell’Acireale Calcio a 5, l’amministrazione concorde con il privato che attualmente ha in gestione l’impianto, metterà il PalaTupparello a disposizione della società sportiva.

‹‹La mancata iscrizione dell’Acireale Calcio a 5, punto di riferimento per il futsal nazionale e realtà importante nel territorio soprattutto per il ruolo di formazione di tantissimi giovani ai valori dello sport, sarebbe spiacevole per tutta la città. Il problema della società non può ricadere interamente sull’amministrazione, ma ciò che possiamo fare è proporre una soluzione alternativa al Palavolcan.  L’impianto di corso Italia verrà sistemato con qualche mese di ritardo perché sino ad oggi, nonostante il progetto sia già depositato da due mesi, non siamo ancora in possesso del decreto di finanziamento necessario all’ avvio dei lavori e serviranno poi almeno due mesi per sistemare tutta la struttura. Abbiamo trovato un accordo con il privato che ha in gestione il PalaTupparello e siamo in grado di assicurare all’Acireale Calcio a 5 la possibilità di usufruirne per questi mesi alle stesse condizioni del Palavolcan››.

‹‹L’amministrazione, sensibile ai disagi delle società, orfane di un impianto fondamentale per lo sport cittadino, ha fatto ciò che poteva per trovare una soluzione che limitasse i problemi. I disagi più grossi, al momento, sono quelli dell’Acireale Calcio a 5, che rischia la mancata iscrizione, ma se qualche altra società si trovasse alle strette con le scadenze potremmo dare la disponibilità per questi mesi››, dichiara l’assessore allo Sport, Francesco Carrara.

Scrivi