Gusto orientale ed eleganza neoclassica per la nuova collezione estiva di Daniele Carlotta.

di Martina Strano

Dalla Palazzina Cinese di Palermo, antica dimora dei Borbone, risalente alla fine del 700, arriva la sofisticata ispirazione della nuova collezione estiva di Daniele Carlotta.

Siciliano, classe 1985, nasce e cresce tra i tessuti e stoffe grazie alla madre conosciuta come la “Signora della seta”, proprietaria di una boutique di tessuti pregiatissimi a Modica. Apre il primo studio a Milano nel 2005. Nel 2011 viene selezionato per Spiga 2, store multibrand ideato da Dolce & Gabbana, che rivende capi di designer emergenti provenienti da tutto il mondo. Giovane stilista dai contrasti, si esprime con luce e ombra, rigore e sensualità, fisica e astratto. Le forme sono asimmetriche, con scolli profondi, linee morbide e nette che vogliono evocare e reinventare uno spirito retrò dallo stile contemporaneo.

Raso, broccati, crȇpe de chine, seta duchesse si alternano alla trasparenza dello chiffon e ai bagliori metallici dei filati e dei ricami dorati.

Bianco, nero, rosa azzurro, con tocchi improvvisi di rosso lacca e giallo intenso, sono i colori che ritroviamo. La sera si tinge d’oro, in ricordo dei fregi ornamentali della Cina e delle volute sfarzose dell’arte barocca delle chiese di Modica, accanto alle stampe geometriche che rileggono gli affreschi pompeiani della tenuta reale palermitana.

Martina Strano

14_2013092311030311_2013092311025707_2013092311024701_20130923110234

16_20130923110304

Scrivi