Dal 12 al 15 marzo, al Teatro ABC di Catania, per la stagione “Turi Ferro”, andrà in scena “Cercando segnali d’amore nell’universo”, scritto ed interpretato da Luca Barbareschi, per la regia di Chiara Noschese. Lo spettacolo è il quinto appuntamento del cartellone organizzato dall’Associazione Culturale ABC.

E’ per festeggiare i primi ‘quarant’anni di carriera’ che Luca Barbareschi torna in teatro con un ‘one man show’ ironico, divertente, pieno di energia e di musica dal vivo, che affascinerà ed incanterà il pubblico.
““Cercando segnali d’amore nell’universo” è il viaggio emotivo di un uomo che ripercorre la sua vita. – scrive Chiara Noschese nelle sue note – I ricordi iniziali risalgono al periodo antecedente la sua nascita, quando poco più di un fagiolino, nella pancia di sua madre, intraprende un viaggio ‘clandestino’ a bordo di una nave da crociera e già lì avviene il primo ‘singolare’ avvicinamento al teatro. Poi arrivano gli anni spensierati della fanciullezza, trascorsi con il padre, severo e determinato ma che sa insegnargli tanto e che non manca di dimostrargli tanto amore”.

LB“L’adolescenza – continua la regista – è segnata dalla separazione dei genitori e da un episodio che marcherà tutto il resto della sua vita. Trascorrono gli anni, arriva l’età adulta, la professione artistica ed il successo e, dopo 40 anni di tanto lavoro ed esperienze, anche la maturità. I momenti di divertimento si alternano ad intensi e commoventi racconti, nel ripercorrere le tappe della vita. Ad ogni snodo importante, è sempre il teatro la soluzione, la chiave di volta. Nel mettere insieme vita e palcoscenico, la storia viene narrata anche attraverso le parole dei più grandi autori del teatro, di coloro che hanno segnato la storia della cultura europea e mondiale. E’ in loro compagnia che Luca – conclude Chiara Noschese – percorre la sua strada; le loro parole e la loro arte diventano un insegnamento di vita, danno significato e voce ai momenti più toccanti del suo percorso, con Enrico V, Riccardo III, il Principe di Salina, David Mamet, Evtushenko, William Shakespeare, James Taylor, Bill Evans, e molti altri tra personaggi ed autori. La vita diventa palcoscenico teatrale. Questo spettacolo è nato come una festa piena di gioia, di positività, un momento di condivisione onesto e sincero, senza veli e protezioni. In quest’avventura ho, con affetto ed onestà, accompagnato un artista di enorme talento, in un percorso esaltante, emozionante, autentico. Ed è stato un piacere tenergli la mano durante questo viaggio”.
Lo show è arricchito dalla band musicale Marco Zurzolo 5tet, del musicista ed amico con cui Barbareschi ha condiviso tante avventure artistiche. Le musiche e gli arrangiamenti sono di Marco Zurzolo (sax), in scena con Mario Nappi (piano), Antonio Murro (chitarra e voce), Diego Imparato (contrabbasso) e Gianluca Brugnano (batteria).
La quinta edizione della stagione di Prosa “Turi Ferro” si chiuderà ad aprile (dal 17 al 19) con una ‘prima nazionale’ in calendario al Teatro ABC. Sul palcoscenico tornerà Enrico Guarneri che, questa volta, interpreterà “Il Guardiano” di Harold Pinter, con la regia di Guglielmo Ferro.
Per informazioni e biglietti, 095.538188.

Scrivi