MOTTA SANT’ANASTASIA – Ennesima vittima della strada, ancora sangue versato lungo la Statale 121 in una mattina, quella di oggi, da bollino nero. A perdere la vita un 50enne di Motta Sant’Anastasia, Placido Russo, che poco dopo le 8 di stamane percorreva la Statale, a bordo di uno scooter Aprilia Scarabeo, in direzione Catania. È ancora tutta da accertare la dinamica dell’incidente che sembrerebbe abbia visto l’uomo perdere il controllo del mezzo (mentre probabilmente si accingeva ad impostare un sorpasso e spaventandosi per l’improvviso spostarsi delle macchine che lo precedevano nella stessa direzione di marcia) e schiantarsi a pochi metri dallo svincolo per Motta Sant’Anastasia. A nulla è valso il fatto che l’uomo indossasse il casco come a nulla è valso l’arrivo dell’eliambulanza sul posto, il 50enne ha perso la vita sull’asfalto.
I rilievi sono stati effettuati dalla Polizia municipale di Motta Sant’Anastasia ed in supporto a questi ultimi sono giunti anche i Carabinieri della Compagnia di Paternò. Si sta cercando insomma di ricostruire l’esatta dinamica del sinistro, che al momento sembrerebbe essere stato autonomo, ma bisogna ancora comprendere con sicurezza l’eventuale coinvolgimento di altri mezzi. La salma è rimasta riversa in terra per diverse ore sino a quando cioè il Magistrato di turno ne ha consentito lo spostamento.
Traffico completamente in tilt sino a mezzogiorno ed oltre. Viabilità paralizzata anche all’interno del centro urbano di Misterbianco dove gli automobilisti sono stati deviati, code anche nella direzione opposta della statale. Insomma strade congestionate ovunque e tanti i ritardi che si sono registrati per i tanti automobilisti diretti a lavoro, senza tralasciare i tanti che diretti in aeroporto hanno preso i propri voli.
A margine va poi detto che, probabilmente, proprio a causa del traffico andato in tilt si sono registrati ulteriori tamponamenti tra le auto. Tra questi quello avvenuto tra due Fiat punto qualche chilometro prima del luogo dell’ impatto mortale di stamane, esattamente in territorio di Belpasso. Le due auto (una condotta da un paternese, l’altra con all’interno due uomini e due donne brontesi ed una 36enne salernitana) viaggiavano in direzione Catania, entrambe lungo la corsia di sorpasso, quando si sono tamponate. Tre in tutto i feriti soccorsi da un’ambulanza del 118 e fortunatamente non si tratterebbe di nulla di grave, solo tanta paura, escoriazioni varie e qualche trauma.

Scrivi