Nei giorni scorsi, durante l’incontro formativo tenuto a Cosenza e promosso da Confapi, Federmanager e Fasdapi (il Fondo di assistenza e solidarietà per dirigenti e quadri superiori della piccola e media industria), al quale hanno partecipato, tra gli altri, il vice presidente nazionale di Confapi Francesco Napoli, la segretaria generale Rossana Battaglia, Fabiola Via presidente provinciale dei Consulenti del Lavoro e Delio Dalola, presidente nazionale Fasdapi e componente della giunta nazionale Confapi, si è affrontata una interessante tematica, industria 4.0: Orizzonti e tutele per PMI e Manager.

Il Piano Industria 4.0 ha come obiettivo quello di creare le condizioni che permettano alle aziende italiane di affrontare a pieno titolo una nuova rivoluzione industriale, considerando tutti i fattori chiave per realizzare il cambiamento. “L’incontro vuole affrontare il tema dell’industria del domani – ha dichiarato Francesco Napoli – per le piccole e medie imprese come opportunità di crescita, sviluppo e competitività. Un’ondata tecnologica sta trasformando la produzione industriale ed e per questo che dobbiamo fare fronte a questa rivoluzione che cambieraÌ la produzione, il lavoro e l’organizzazione”.

Il presidente Dalola ha sottolineato come imprese con un management carente non siano in grado di rinnovarsi e di comprendere come e dove cambiare. La governance e la managerialità rappresentano il fulcro attorno al quale costruire il nostro modello di industria 4.0. Per entrambe le tipologie manageriali, dirigenti e quadri superiori, in un contesto come quello attuale, lo spettro puoÌ essere quello dell’instabilità professionale. Ecco che quindi che entrano in gioco strumenti e servizi come quelli offerti da Fasdapi che, grazie alla sensibilità e lungimiranza delle parti sociali (Confapi e Federmanager), ha saputo nel corso del tempo ampliarli e modernizzarli con la volontà di tutelare l’azienda e la persona. Roberto Garritano, Presidente Associazione Giovani CDL di Cosenza si è focalizzato sull’importanza del welfare aziendale alla luce delle novità introdotte dalla legge di stabilitaÌ 2016. Il nuovo welfare aziendale rappresenta uno strumento portentoso di fidelizzazione e attenzione alle esigenze del lavoratore, tanto piùin anni di crisi e di carenze del sistema sociale.
Paolo Mirabelli, Maker e imprenditore Fabbrica digitale, partendo dalla sua storia di successo, ha evidenziato rischi e opportunità di Industria 4.0 concentrandosi sulla fabbricazione digitale attualmente in pratica nelle PMI dal Sud al Nord dell’Italia, soffermandosi sia su esempi di specializzazione sia su pratiche “low cost”.


-- SCARICA IL PDF DI: Sud, Francesco Napoli cambia il metabolismo dell'economia --


Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata