PALERMO – A seguito dell’incontro odierno con il liquidatore di Sviluppo Italia Sicilia, Andrea Vincenti, con i sindacati Ugl  Credito , Fabi,   Uilca, Fisac  Cgil e First Cisl,  l’assemblea  del personale dei dipendenti a fronte del mancato  pagamento di 14 mensilità,  dei  Tfr, e della previdenza integrativa, hanno deliberato di dare mandato ai legali dei quattro sindacati rappresentativi  aziendali,   di presentare l’istanza di fallimento per la società stessa, interamente di proprietà della Regione Siciliana.

A renderlo noto è Franco Marino, rappresentante sindacale aziendale di Sviluppo Italia Sicilia dell’Ugl Credito.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi