CATANIA – Si cerca una soluzione per il nodo del traffico nel collegamento tra la tangenziale e l’aeroporto, dove ogni giorno migliaia di persone rimangono intrappolate in lunghe code. Per questo si è tenuta una riunione tecnica presieduta dal sindaco Enzo Bianco, a cui hanno partecipato il commissario della Provincia Giuseppe Romano, gli assessori comunali ai Lavori pubblici e alla Viabilità, Luigi Bosco e Rosario D’Agata, il direttore generale del Comune Antonella Liotta, il consulente per il traffico Enzo Condorelli e personale tecnico dell’Anas.

“Abbiamo individuato due soluzioni – ha spiegato il sindaco -: una immediata e una da realizzare in tempi relativamente brevi. Prima di Natale cambieremo la segnaletica cosicché coloro i quali provengono da nord, ossia da Messina o da San Gregorio e gli altri paesi etnei e che attualmente imboccano l’uscita che passa vicino al penitenziario di Bicocca, saranno indirizzati all’uscita precedente alleggerendo così drasticamente il traffico. Per gli automobilisti che invece provengono da sud non cambierà nulla.”

Quanto alla soluzione definitiva, non sarà quella della rotatoria alla quale inizialmente si era pensato. Si realizzerà invece un vero e proprio quadrifoglio, ossia lo svincolo più completo, con uscite nelle quattro direzioni.

“Ho già illustrato questo progetto – ha detto Bianco – al presidente dell’Anas Pietro Ciucci per realizzare un accordo di programma tra Anas, Provincia regionale, Comune di Catania. Bisognerà coinvolgere anche il Ministero di Grazia e Giustizia, perché lambiamo il carcere e c’è dunque bisogno anche del loro assenso. L’Anas si occuperebbe di stilare il progetto e di mandarlo in gara perché venga realizzato nel secondo semestre del 2015”.

Scrivi