di Franco Liotta

Catania – Serata piena di energia e passione, domenica scorsa alla Milonga della Gioia che, oltre la partecipazione massiccia dei tangheri siciliani, ha visto la presenza del Tango DJ narratore Paolo Gaspari “Morokal”, il quale ha affascinato il pubblico, prima dell’inizio delle danze, con la storia di uno dei più importanti compositori che il Tango abbia mai conosciuto, il maestro Osvaldo Pugliese.

«La Cultura del Tango si diffonde anche attraverso i racconti, le storie e le opere delle persone che hanno avuto il grande merito di far conoscere uno stile di vita unico nel suo genere – ci dice Francesco Furnari, patron di Tango Lab – per questo tutte le nostre iniziative, e i nostri sforzi, si concentrano in un unico obiettivo, quello di permettere a più gente possibile, l’incontro con questo meraviglioso mondo, favorendo la socializzazione e la fratellanza. Ecco come le “piccole storie” di Paolo Morokal si intrecciano perfettamente con quella che è la nostra mission».

Abbiamo incontrato Paolo Gaspari “Morokal”, ecco l’intervista.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

A proposito dell'autore

Franco Liotta

nato a Catania nel 1965, dopo una vita passata in mezzo alla carta stampata, alle soglie del mezzo secolo si è lanciato in collaborazioni on line e radiofoniche. Viene definito “ping pong man” per il suo eterno vagare in terra italica. È molto narciso nel suo essere e fiero della propria voce e della criniera che (da buon leone) conserva e cura gelosamente. Da qualche anno si si applica, con costanza, per diventare un buon tanghero ma, forse, i risultati migliori li esprime nella scrittura.

Post correlati

Scrivi