Taormina Film Fest: Ellen Pompeo o più semplicemente Meredith Grey, 10 anni di Grey’s Anatomy

di Agnese Maugeri

Taormina – Palacongressi, ragazzi, caldo asfissiante, attesa.

Chiacchiere, selfie, fogli bianchi e penne per autografi, attesa.

Folla, mormorii, curiosità, lamentele, attesa.

Un’ora e mezza trascorsa così nell’incertezza di ciò che stava accadendo, senza sapere nulla su che fine avesse fatto il “vip” in questione.

Avranno cancellato l’incontro? Sarà successo qualcosa? Non è arrivata?

Domande a cui nessuno sapeva dare una risposta.

Poi a un tratto una notizia si diffonde tramite passaparola… Ellen è stata trattenuta dalla sua bambina sta arrivando.

La gente si sente subito più tranquilla, la confusione si placa e i ragazzi cerca un angolo strategico da dove poter velocemente correre verso il palco, concluso l’incontro, per appagare la loro sete di “selfie col vip” e aumentare la collezione di autografi illeggibili.

ListenerSale sul palco Ellen Pompeo meglio nota come Meredith Grey la protagonista della fortunata serie televisiva americana Grey’s Anatomy giunta già alla undicesima stagione.

Delicata, aggraziata ma con quel pizzico di divismo che guasta, Ellen si è accomodata con tranquillità sulla poltrona, come se il ritardo non era di un’ora e mezza ma solo di cinque minuti.

Capelli legati con una coda, poco trucco e un completo di una fantasia insolita più adatta a una tenda o a un sofà, ma del resto è pur sempre una star e a loro si perdona tutto anche un pessimo look.

La Pompeo, così come Meredith, è una donna impegnata professionalmente ma è soprattutto una mamma, due realtà intense che convivono. Come riesca a organizzare e gestire il tutto Ellen lo spiega parlando della nota capacità delle donne d’essere multitasking, “penso che la frase “puoi far tutto” è differente per ciascuna persona, per certi il lavoro può essere il loro tutto, per altri invece la totalità si raggiunge con l’unione della famiglie e della carriera. Le donne sono naturalmente predisposte a far più cose contemporaneamente, mentre gli uomini riescono bene solo facendone una per volta. Io lavoro tanto e spesso ho giorni brutti e faticosi ma cerco di prendere il meglio da ogni situazione”.

Il discorso sulle donne prosegue prendendo pieghe più importanti, Ellen inizia a parlare di Hollywood e di come siano bistrattate le attrici rispetto agli attori “fateci caso, non ci sono molte registe e autrici donne questo perché a Hollywood le donne e gli uomini non sono trattati in modo equo. Le attrici hanno meno ruoli da protagoniste e oltretutto vengo pagate di meno rispetto agli attori, ci sono molte mie colleghe famose come Charlize Theron, Jennifer Lawrence ed Elizabeth Banks che stanno lottando per uguali diritti, per ottenere dei risultati bisogna fare per forza rumore e farsi sentire”

Ellen Pompeo durante la conferenza si lascia scappare qualche esclamazione in italiano, questo perché lei è pronipote di immigrati italiani, partiti nel dopoguerra da Gesualdo, in provincia di Avellino, per andare in America a tentar fortuna.

Grey’s Antomy ha donato notorietà all’attrice, la serie ha compiuto quest’anno i 10 anni e ha fatto innamorare tutto il globo di Meredith e dei suoi colleghi del Seattle Greace (ospedale dove si svolgono i fatti). grey-s-anatomy-ellen-pompeo-e-patrick-dempsey-nell-episodio-love-turns-you-upside-down-della-nona-st-263221
La storia per i pochi che non la conoscessero è questa: Meredith è una giovane ragazza che finiti gli studi in medicina riesce ad entrare nel gruppo di tirocinanti dell’ospedale di Seattle. Qui si trova a compiere un percorso insieme a nuovi amici, giovani come lei appassionati di medicina con i quali vive svariate vicende. La sera prima dell’inizio del tirocinio Meredith in un pub incontra Derek un affascinante uomo con cui passa la notte, il giorno dopo scopre che l’uomo è un neurochirurgo dell’ospedale nonché suo supervisore e inoltre sposato con una dottoressa. La giovane si troverà ad affrontare questa nuova vita divisa tra lo studio, la carriera e i sentimenti. La storia di Meredith, contesa tra l’amore e la lotta per affermarsi come medico, ha appassionato numerosissimi telespettatori.

“Il senso della serie – afferma Ellen – sono le vicissitudini di una donna che entra in un mondo difficile diventando dottore. Sono onorata di interpretare le emozioni di certe persone come i medici che ogni giorno si trovano ad affrontare situazioni complesse dove si ha a che fare con la vita e la morte”.

Una serie che tratta molti temi forti, oltre alla difficoltà per una donna di affermarsi nella carriera, soprattutto in un settore come quello medico fortemente maschilista, si parla anche di omosessualità, razzismo, diversità e le storie dei malati sono tutte tratte da vicende vere “l’autore fa scelte difficili da inserire nelle trame perché vuol far discutere, l’obbiettivo è quello di far aprire gli occhi perché il mondo è pieno di differenze ed è importante portarle alla luce”.

Pochi giorni fa è andata in onda l’ultima puntata delle 11esima serie che ha conservato hai tanti affezionati un triste colpo di scena, Derek l’amore di Meredith è morto.

Dal pubblico del palacongressi, data la moltitudine di fan di Grey’s Anatomy presenti, non poteva mancare la domanda di rito – ora che Derek è morto finirà la serie, tu te ne andrai – Ellen abile, ha saputo tener testa alle domande pungenti rispondendo “ fa molto italiano pensare: Oddio è finita la mia vita perché è finito il mio amore. Io vi rispondo dicendo: Ci sono tanti pesci nel mare ! Onestamente non so se lascerò la serie o se farò la dodicesima stagione, per me ciò che conta è vivere il momento giorno per giorno. Se mai finirò di girare Grey’s Anatomy sarà solo perché è veramente un lavoro massacrante e sono stanca, ma del resto sono un attrice e si sa noi artisti siamo un po’ melodrammatici”.

ellen-pompeo-becomes-teacher-at-taormina-film-festival-03L’attrice emozionata nel parlare a una grande platea del suo lavoro, crede molto in Grey’s Anatomy, ma resta connessa con l’universo in attesa di ciò che gli donerà.

Il momento più bello è stato al termine dell’incontro quando una giovane ragazza ha preso il microfono e ha ringraziato Ellen perché, guardando la serie, si è molto immedesimata nel personaggio di Meredith e grazie a questo ha deciso di ascoltare il suo cuore e di proseguire gli studi in Medicina. “Brava Ciccia” ha risposto simpaticamente l’attrice “continua a studiare è un lavoro bellissimo sicuramente diventerai abile e salverai tante vite”

Rilassata e sorridente, Ellen saluta il pubblico e i suoi fan con un ammonimento “nella vita sono necessari i problemi e i sacrifici perché aiutano a crescere, la solita routine, dopo poco, diventa noiosa. Sono grata a voi che ci seguite con passione e a Grey’s Anatomy che mi da la possibilità di apprendere quotidianamente tante lezioni, spero così di diventare una persona migliore.“

Agnese Maugeri

A proposito dell'autore

Divoratrice di libri con una brutta dipendenza adoro “sniffare” quelli nuovi. Logorroica, lunatica, testarda. Amante del teatro, ballerina mancata, l'altezza (esagerata) ha infranto il mio sogno. Appassionata di cinema, tutto ma non horror. Scrittrice per indole, il modo più istintivo per sentirmi bene, prendere carta e penna e scrivere Aspirante giornalista per vocazione e CakeDesigner per diletto. Non sto mai ferma puoi incontrarmi mentre recensisco un evento, una prima o un vernissage, con in borsa un libro e biscotti per ingannare l'attesa!

Post correlati

Scrivi