Taormina Opera Stars, Marianna Cappellani: “Suscitare emozioni l’obiettivo di ogni artista”

di Elisa Guccione

CATANIA – Fervono i preparativi per il debutto al Teatro greco di Taormina del cartellone “Taormina Opera Stars”, un evento musicale che cambia il modo di fare lirica. Tanti i nomi illustri che parteciperanno agli spettacoli operistici come Marianna Cappellani, soprano dalla voce prestigiosa e protagonista delle scene internazionali. Poco prima degli impegni ufficiali, in un piccolo bar del centro città, dialoghiamo amabilmente con l’artista imparando a conoscerla un po’ meglio.11733853_10153435415578334_1949394589_o

– Cosa ne pensa della scelta  del direttore artistico Enrico Stinchelli di apportare numerose innovazioni agli spettacoli?

“Conosco la sua bravura da numerosi anni, ancora prima che iniziassi a studiare canto. Il festival si presenta con grandi innovazioni come l’orchestra sul palcoscenico e non in buca. Penso che questa scelta sia stata fatta appositamente per favorire i cantanti. L’intera organizzazione da Maurizio Gullotta ad Angelo Taddeo continuando con Antonio Lombardo è di grande prestigio e professionalità, sono degli ottimi professionisti che godono della mia stima. Ogni piccolo particolare è curato e studiato attentamente”.

-Si esibirà durante il gran galà “Italia Incanta”. Ci anticipa qualcosa di questa serata evento?

“Sono stata piacevolmente coinvolta e sono molto felice di farne parte. Sul palco ci sarà, su richiesta del Maestro Stinchelli anche mio marito Bruno Torrisi, che si esibirà in piccoli camei di recitazione”.

Parliamo dell’esperimento, ben riuscito, “Un bel dì vedremo” in collaborazione proprio con Bruno Torrisi. Un’idea particolare che ha reso il mondo del melodramma molto più accessibile e “leggero”.11746390_10153435414118334_1301753238_o

(ride)

“È vero. Abbiamo scritto, grazie anche a Bruno, un testo in cui si spiegano alcuni momenti particolari delle aree cantate, stimolando l’attenzione del pubblico in sala facendo avvicinare la gente con più facilità a questo mondo. Si pensa che la lirica sia qualcosa di difficile, ma imparando a comprenderla si capisce che non è così. Realizzeremo questo spettacolo prossimamente anche in Polonia”.

-Cosa significa oggi scommettere nella lirica?

“È un momento complicato. Ho visto, ad esempio in questo workshop di dieci giorni a Taormina, tanto entusiasmo e voglia di fare. Inutile negare che sia piacevole vedere come tanti ragazzi si avvicinino alla lirica, perché è la forma d’arte che riassume musica, recitazione, canto. Vedere uno spettacolo lirico dal vivo significa respirare emozioni e sentimento”.

-Come ha scelto questa strada?

“Mia mamma era una pianista e mio padre un grande appassionato di lirica. Sono cresciuta suonando il pianoforte e circondata dal melodramma, ma non era mia intenzione seguire questo cammino. Ho cominciato a studiare canto casualmente, ma dalla prima lezione sono stata subito rapita”.11728318_10153435414308334_938649855_o

-Qual è il suo desiderio più grande da artista?

“Comunicare emozioni. Quando il pubblico alla fine dei concerti si avvicina commosso ed entusiasta per le sensazioni che ha provato,durante la mia esibizione, torno a casa contenta dicendo che ho raggiunto il mio obiettivo”.

-Cerchiamo di scoprire qualcosa di più, se è possibile, della sua famiglia. La piccola Michela preferisce il lavoro di mamma o di papà? Sarà una cantante o un attrice?

(Ride)

“Per Michela il palcoscenico è casa. Le piace cantare, ballare e recitare. Cerco sempre di coinvolgerla nel mio lavoro, non amo lasciarla a casa anche perché è importante che la musica faccia parte della nostra vita”.

Elisa Guccione

 

A proposito dell'autore

Passionale, grintosa ed innamorata del suo lavoro. Abbandona la carriera giuridica per realizzare il suo sogno: scrivere. Testarda e volitiva crede nella forza trascinatrice dei propri sogni e combatte per realizzarli. Sempre pronta con il suo inseparabile registratore a realizzare un’intervista. Si occupa di Teatro e Comunicazione da anni. Non ha paura delle sfide, anzi, la stimolano ad andare avanti.

Post correlati

Scrivi