TAORMINA – Nella giornata di ieri, uomini in borghese dei carabinieri hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente Brahmi Maher, tunisino di 31 anni, irregolare sul territorio nazionale. L’uomo, senza fissa dimora, era in questi giorni ospite a Taormina da una conoscente, estranea al reato contestato.
Maher stava passeggiando con assoluta noncuranza in pieno centro a Taormina, senza rinunciare ad un buon caffè in un centralissimo bar della Perla dello Ionio. Nel frattempo però, ogni suo spostamento era seguito dai Carabinieri in borghese che sul suo conto avevano già svolto una approfondita attività informativa. I militari nutrivano il serio dubbio, poi confermato dagli esiti investigativi, che l’uomo fosse un corriere di approvvigionamento della droga per gli acquirenti locali.
Giunto il momento opportuno è scattato il blitz. Il Tunisino, fermato per strada è stato sottoposto a controllo. La perquisizione personale ha dato esito negativo ma poi le attività sono state estese alla camera in cui era ospitato, nell’abitazione di una donna di 46 anni, residente a Taormina. Nel corso dell’approfondita ricerca i militari hanno rinvenuto un ovulo contenente circa 11,5 grammi di polvere bianca. La sostanza, alle analisi risultata cocaina, era stata abilmente occultata in un peluche. Droga particolarmente pura che una volta tagliata avrebbe portato un bel guadagno.
Con questo intervento i Carabinieri della Compagnia di Taormina hanno reciso questo canale di approvvigionamento del mercato dello spaccio.
Il tunisino risultato irregolare sul territorio nazionale è stato condotto nel carcere di Messina Gazzi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Scrivi