CATANIA – Prosegue con  “Lù Cafè Chantant” di Eduardo Scarpetta, la stagione teatrale “2015/2016” dell’associazione culturale “Alchimia dell’Arte”. Al teatro “Don Bosco”, viale Mario Rapisardi 54 a Catania, sabato 5 marzo alle 20.30 (primo spettacolo) e domenica 6 alle 18.30 (secondo spettacolo) andrà in scena la commedia esilarante che saprà conquistare l’intero pubblico. Regia di Serafina Aiello. La storia è ambientata intorno agli anni venti. Felice e Peppino, dei teatranti squattrinati di prosa classica che provano tutti gli espedienti possibili per poter campare e tirare avanti, si trovano in mezzo alla crisi del settore di inizio secolo, a causa dello straripante successo di una nuova forma di spettacolo, appunto il “caffè chantant”, o per meglio dire il caffè concerto, formato da numeri di arte varia. A loro si aggiunge un “pot-pourri” di personaggi con le loro miserie e con le loro vittorie, nonché con discutibili ambizioni artistiche. Tipicamente “Scarpettiana”, piena di gag, macchiette e sottintesi, la commedia, fatta proprio per divertirsi con gusto, fa riflettere su un particolare momento di crisi etica sociale del tempo. Si ringrazia per la cortese collaborazione il corpo di ballo della compagnia Catania City Ballet-Eventi Arte diretta da Sergio Platania e Michelangela Cristaldi e i Blu Delirio e la voce di Salvo Luca.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi