CATANIA -Divertimento e bel canto: questi gli ingredienti principali del nuovo cartellone “Teatro in allegria”, allestito dall’associazione culturale Woodstock, diretta da Donata Indaco, che sarà proposto sul palcoscenico del teatro Fellini di via Enna, a Catania. Proseguendo lungo il solco tracciato negli anni scorsi, la compagnia presenterà cinque spettacoli che comprendono tanto alcuni “classici” della storia del teatro quanto coinvolgenti operette che non mancheranno di ammaliare gli amanti del bel canto. La stagione ruoterà attorno all’affascinante figura di Cosetta Gigli, soprano di fama internazionale che ormai da diversi anni propone la sua impareggiabile voce sui palcoscenici siciliani e che si esibirà in quattro dei cinque spettacoli in programma. “Abbiamo scelto una nuova “casa”, il teatro Fellini, per offrire al nostro pubblico un ambiente confortevole ed “intimo” in cui assistere agli spettacoli, – sottolinea il direttore artistico Giovanni Puglisi – come già fatto in passato, i cinque eventi previsti in cartellone sono in grado di soddisfare i palati di tutti gli spettatori”. Debutto previsto il 13, 14 e 15 novembre con un’edizione rivista ed adattata  de “L’aria del continente”, una delle più note opere firmate dal grande autore siciliano Nino Martoglio. “Abbiamo scelto di dare il via alla stagione con quest’opera per esaltare i tratti salienti dell’essenza della Sicilia ma, allo stesso tempo, esaltare le doti canore della Gigli, considerato che proporremo una versione “musicale” – prosegue Puglisi, attore comico dall’ormai ultraquarantennale esperienza – oltre che dal sottoscritto, il cast sarà completato da Francesca Barresi, Alba La Rosa, Melo Catania, Tino Mazzaglia, Antonio Pidalà, Toti Finocchiaro, Annalisa Parisi ed Antonio Parisi. Tutti interpreti che vantano un significativo curriculum artistico”. La stagione proseguirà a gennaio con un altro classico, “Non ti pago” di Eduardo De Filippo, con protagonisti Giovanni Puglisi ed Alba La Rosa, mentre a marzo sarà la volta di “Gran varietà”, un suggestivo e divertente mix tra prosa, cabaret e bel canto. Il cartellone, che prevede ad aprile del prossimo anno la nota commedia “Taxi a due piazze”, anch’essa resa musicale, si concluderà a maggio con “Operetta mon amour”, potpourrí di operette che vedrà avvicendarsi sul palco oltre alla Gigli altri illustri interpreti del panorama artistico nazionale.

Scrivi