Teatro Piscator, Salvo Saitta racconta Luigi Pirandello

di Elisa Guccione

CATANIA – È stato un vero One Man show lo spettacolo, “Un’ora con Pirandello”, prodotto da Associazione Nuovo Mondo, di Salvo Saitta dedicato al drammaturgo agrigentino.13102831_10208068511463381_2221674085556732297_n Una lettura attenta e rispettosa dei capisaldi della tradizione pirandelliana come  “Pensaci Giacomino”, “Così è se vi pare” e “Il berretto a sonagli, diretti da Eduardo Saitta,  in un momento così importante e complicato per il teatro catanese ed italiano, hanno preso vita grazie all’emozionante recitazione dell’attore catanese che da padrone del palcoscenico ha saputo vestire con naturale emozione il pensiero di Pirandello interpretando alla perfezione il legame autore ed attore di cui è ricca l’intera produzione teatrale dello studioso. In una scena quasi scarna arricchita da un particolare gioco di luci, grazie all’aiuto di Caterina Saitta e Aldo Mangiù, Salvo Saitta ricrea seppur in un tempo alquanto limitato la descrizione esatta di vizi e follie dell’animo umano affermando con forza il dramma borghese vissuto dall’autore e riportato sul e per il palcoscenico.13041107_880050475437166_4290184580115330881_o

Emozionante il momento in cui Salvo ed Eduardo Saitta leggono un brano che racconta l’addio al mondo terreno di Luigi Pirandello in cui emozione e forza scenica si fondono per scrivere un’importante pagina teatrale.

Elisa Guccione

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

A proposito dell'autore

Elisa Guccione

Passionale, grintosa ed innamorata del suo lavoro. Abbandona la carriera giuridica per realizzare il suo sogno: scrivere. Testarda e volitiva crede nella forza trascinatrice dei propri sogni e combatte per realizzarli. Sempre pronta con il suo inseparabile registratore a realizzare un’intervista. Si occupa di Teatro e Comunicazione da anni. Non ha paura delle sfide, anzi, la stimolano ad andare avanti.

Post correlati

Scrivi