Riceviamo e pubblichiamo

CATANIA – L’approvazione del bilancio d’esercizio 2014 del Teatro Stabile di Catania è un traguardo importante per la vita di un Ente, al quale però si è arrivati in ritardo. Ma bisogna, adesso, utilizzarlo come punto di partenza per ridare efficienza e visibilità al Teatro – già sottoposto ad una attenta gestione, in questi anni in cui la presidenza è stata assunta da Nino Milazzo -. Bisogna, quindi, operare adesso non solo per la salvaguardia di un’importante istituzione culturale che è patrimonio non solo della città, ma soprattutto per il suo rilancio, anche attraverso l’impiego di una professionalità giornalistica riconosciuta che dovrebbe essere considerata parte integrante delle risorse umane dell’Ente stesso. Un ufficio stampa, professionalizzato e ormai rodato, è una grande occasione che meri criteri contabili o miope circolari regionali non possono disconoscere. Ci rivolgiamo, quindi, agli amministratori del Teatro Stabile e alle altre organizzazioni sindacali, affinché la professionalità che da anni presta la propria opera con dedizione e generosità venga confermata.

Daniele Lo Porto

segretario provinciale di Assostampa Catania

A proposito dell'autore

Appassionato di sport, calcio, fantacalcio e di social media marketing. Coordinatore e caporedattore per Fantamagazine.com, collaboratore nel settore cronaca per SiciliaJournal. Si occupa di moda e stile per il portale Thegentleman.me

Post correlati

Scrivi