CATANIA- Un esilarante spettacolo che porta in scena due personaggi di madri terribili, personaggi parossistici, eccessivi e debordanti che affrontano l’inesorabile crescere dei loro figli adolescenti, con un cieco e morboso attaccamento.
Come preservare i “pargoli” da esperienze amorose traumatizzanti? L’atroce dilemma troverà una soluzione sconcertante, provocatoria e paradossale, che non arriverà in tempo, però, a rimediare ad altri danni compiuti.12247814_10207525540170221_7410384923180400045_o
Le mamme sono sante, le mamme non si toccano. E per tutte le mamme i figli sono santi, i figli non si toccano. Soprattutto quando i figli cominciano a crescere e attraggono le attenzioni di quelle scostumate delle altre donne, siano esse compagne di scuola, professoresse o cameriere. E per resistere a questa congiura ed evitare che questo legame sacro che avvince figli e madri venga rescisso, ogni mezzo è lecito. Ma è necessario affrontare poi le conseguenze, che possono essere inaspettate.
Uno spettacolo in cui la vena ironica si dispiega con grande acutezza sarcastica; divertente spaccato di cronaca in cui vengono messe in luce le storture di un mammismo bidirezionale madri-figli, di grande attualità. Una scrittura sapiente che fa delle protagoniste due signore perbene, dedite al culto della maternità, anche prima degli anni “roventi” della menopausa. Due personaggi strepitosi nella loro perenne contraddizione; signore perbene che hanno la capacità di vivere la quotidianità con ricercato afflato tragico, alternando senza soluzione di continuità il ruolo di complici a quello di rivali, con la medesima caparbietà autodistruttiva, in modo da diventarne progressivamente vittime sacrificali. Uno spettacolo esilarante, che ricorda un po’ il teatro dell’assurdo, pieno di gags, dal ritmo scoppiettante che non lascia al pubblico neanche un attimo di tregua, affidato all’interpretazione di due attrici catanesi di grande talento quali sono Giovanna Criscuolo e Valentina Ferrante, con la regia di Camillo Mascolino.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

A proposito dell'autore

Elisa Guccione

Passionale, grintosa ed innamorata del suo lavoro. Abbandona la carriera giuridica per realizzare il suo sogno: scrivere. Testarda e volitiva crede nella forza trascinatrice dei propri sogni e combatte per realizzarli. Sempre pronta con il suo inseparabile registratore a realizzare un’intervista. Si occupa di Teatro e Comunicazione da anni. Non ha paura delle sfide, anzi, la stimolano ad andare avanti.

Post correlati

Scrivi