Teatroimpulso: al debutto la nuova stagione con “Verdetto” da venerdì 27 febbraio a domenica 1° marzo in via Gentile a Catania. La nuova stagione di Teatroimpulso si apre il 27 e 28 febbraio e il 1° marzo con l’opera “Verdetto”, scritta dalla più famosa giallista mondiale, Agatha Christie. Ma è una rappresentazione atipica, perché non si tratta di un giallo, ma di una commedia che la stessa autrice definisce come: “il suo miglior lavoro teatrale”.

Locandina-Verdetto

Il regista Mario Guarneri afferma che il conflitto espresso nell’opera si può condensare con le parole di Leopardi che dice: “L’uomo egocentrico, autonomo, sostituisce il proprio cuore con il proprio progetto, con la propria ideologia, con il proprio pensiero di essere buono ed evade così la domanda di felicità: alla situazione reale, viene sostituito uno schema del pensiero, un’ideologia. Non occorre più essere felice.” È proprio Karl questo idealista, il protagonista della storia, un professore costretto a emigrare dal suo paese per questioni politiche, che vive a Londra con la moglie malata e una cugina. Ma, come disse la stessa autrice: “un idealista è una persona pericolosa in grado di distruggere quelli che lo amano”. Karl ha perso il contatto con la natura, reprime ogni suo istinto a favore di quel che è “giusto”, non affronta in maniera autentica e spontanea la vita. È sordo agli stimoli della “madre benevola”, ma l’amore è naturale e questa sua sordità fa soffrire lui e le persone che lo circondano. Diversi i simboli utilizzati nell’opera. Da un lato la natura rappresentata dai narcisi, e la musica di Rachmaninov, come sensibilità dell’anima, dall’altro una scenografia composta da più di cinquecento libri che soffoca tutto questo. I fiori sono il simbolo della moglie Anya e la musica rappresenta Lisa, la seconda opportunità di amare che si presenterà a Karl. Il professore si farà sfuggire anche questa seconda opportunità?

In scena a Teatroimpulso, in via Giovanni Gentile a Catania, il 27 e 28 febbraio e il 1° marzo con gli attori: Michele Nicotra, Nicoletta Seminara, Alessandra Grasso, Irene Oliveri, Nunzia Pruiti, Irene Alì, Alfio Grasso, Concetta Sirena e Luisa La Carrubba. Audio e luci: Gianluigi Rapisarda; trucco e parrucco: Duediquadri.

Scrivi