Siracusa- Una performance tra teatro e danza liberamente ispirata al mito della caverna di Platone; lo spettacolo andrà in scena domenica 19, presso il Moon-Move Ortigia, out of normality Siracusa, inoltre sabato e domenica 25 e 26 alle ore 21.00 presso il Teatro alla Guilla di Palermo.

10155146_560440450724296_2799125064960020188_nA partire da una riflessione allargata sul mito della caverna di Platone e sulla differenza tra essere e apparire, Silvia Giuffrè propone una performance site specific, adatta a spazi performativi con caratteristiche particolari che si prestano ad una interazione sui generis con il pubblico: uno scambio di energia, un tipo di intimità.

Corpo, movimento e parola vivificano lo spazio, creando nuove suggestioni.

All’insegna della metafora e dello spostamento di senso da un codice all’altro, la performance è un percorso, che alterna momenti di sola danza a momenti di testo e azione teatrale, in grado di evocare immagini, concetti, forme.

Entro un gioco sottile di ombre e luci e di prospettive, si attiva un processo di svelamento: non sempre ciò che si osserva in prima istanza corrisponde a ciò che è realmente. Attraverso un susseguirsi di immagini e personaggi in grado di comunicare stadi emotivi diversi, lo spettatore è sempre indotto a chiedersi: “what’s inside?”

Concept e coreografie di Silvia Giuffé
con Roberto Galbo, Silvia Giuffré, Cinzia Tartamella
Musiche originali Giuseppe Rizzo
Scena e luci Alessandro Montemaggiore
Per i costumi si ringrazia Santarella

Scrivi