Tempo libero, ” Little Chef ” Gran finale

foto servizio: Vincenzo Musumeci

CATANIA – Premiati sei giovani aspiranti cuochi, per i  piccoli vincitori la divisa bianca, il cappello e il grembiule. In giuria e ai fornelli gli chef dell’Associazione Provinciale Cuochi Etnei. Grande domenica di festa a Etnapolis con la premiazione del gioco “Little Chef” che ha coinvolto tantissimi bambini in questi mesi, non una gara ma appunto un vero gioco per avvicinare in cucina gli aspiranti giovani cuochi.

I giovani aspiranti chef under 14 che si sono aggiudicati il premio: si tratta di Ilaria Ventura 8 anni, Gabriel Salvatore Trovato 14 anni, Santi Karol Notararigo 10 anni, Lorenzo Karol Notararigo 10 anni, Giorgia Briguglio 8 anni e Sofia Falco 7 anni. A loro è stata consegnata una divisa composta da giacca – con il logo Little Chef, dell’Associazione Provinciale Cuochi Etnei nonché quello di Etnapolis -, il grembiule e il candido cappello da chef. E poi l’opportunità di imparare dal vivo – affiancando gli chef durante iniziative benefiche – osservando i grandi professionisti di questo magnifico lavoro.

I sei cuochi vincitori hanno preparato un pasto completo e divisi in coppia, hanno sfornato tre pietanze: pasta fresca all’uovo ripiena con melanzane e ricotta, involtini con ripieno di prosciutto e scamorza con panatura di pistacchi e mandorle, canestrini alla frutta e millefoglie. A dare il via alla preparazione il presidente dell’Associazione Provinciale Cuochi Etnei Seby Sorbello.

La giuria, nello scegliere i sei vincitori, ha voluto premiare quei “talenti dei fornelli” che hanno positivamente impressionato gli chef per manualità, creatività, dimestichezza con gli ingredienti e, possibilmente, per la capacità di sporcare il meno possibile il banco lavoro della cucina. Pare sia un dettaglio che i professionisti della gastronomia (ma anche le mamme a casa) apprezzano particolarmente essendo indice di esperienza e abilità in cucina.

Foto servizio: Vincenzo Musumeci

Scrivi