Si è conclusa con l’arresto del pregiudicato catanese Salvatore Platania (55 anni) ma avrebbe potuto avere risvolti ben più tragici la vicenda che nelle prime ore della mattinata ha visto coinvolti due autotrasportatori i quali, transitando per la Zona Industriale di Misterbianco con il proprio tir, sono stati bloccati da un commando di tre uomini col chiaro intento di sottrargli il mezzo carico di materiale edile.
I tre malviventi, che viaggiavano a bordo di una vecchia Fiat Punto, hanno seguito alla lettera il classico copione della rapina con sequestro di persona ma gli è andata male.
Uno dei due autotrasportatori, infatti, è riuscito a divincolarsi e ad allontanarsi dal mezzo. Ai malfattori, quindi, non è rimasto altro che caricare sulla loro auto l’altro autista del camion rimasto nelle loro mani e allontanarsi il più velocemente possibile. A quel punto l’uomo sfuggito ai rapinatori è riuscito a telefonare al 113 e a raccontare l’accaduto. Grazie ai posti di blocco disposti dalle volanti, lungo le strade dalle quali avrebbe potuto transitare il mezzo trafugato, questo è stato intercettato alla rotonda presente nei pressi di un noto centro commerciale in zona Gelso Bianco. Il rapinatore alla guida del camion ha tentato di speronare l’auto della Polizia che gli sbarrava il passo ma una con un’abile manovra gli agenti sono riusciti ad evitare l’impatto per poi bloccare il mezzo poco più avanti con l’ausilio di un altro equipaggio.

PLATANIA Salvatore ct 18.02.1959

L’unico rapinatore presente sul camion, Salvatore Platania, è stato reso
inoffensivo, arrestato, perquisito e condotto al carcere di Piazza Lanza. Nei suoi confronti era in corso la misura degli arresti domiciliari dalla quale era evaso proprio per commettere la rapina. Sul mezzo, inoltre, è stato rinvenuto un dispositivo artigianale per disturbare le trasmissioni telefoniche cellulari, una sorta di jammer, che avrebbe impedito la localizzazione satellitare del veicolo. Illeso anche il secondo malcapitato autista che era stato liberato dai banditi nelle campagne vicino a Misterbianco poco prima dell’intervento delle volanti.
Alessandro Famà

A proposito dell'autore

Giornalista free lance - Educatore dell'infanzia

Comincia la sua carriera giornalistica scrivendo per il giornalino del liceo scientifico che frequenta. Entra a far parte della redazione catanese del Giornale di Sicilia, da cui non si è mai separato, nel 2005. Primo articolo ufficiale realizzato il 23 ottobre 2005 (a 19 anni ma il 31 ottobre sarebbero stati 20) per la gara di calcio di Prima categoria Calatabiano - Victoria 1-0. Dopo anni di studio e sacrifici ottiene la laurea in "Educatore dell'infanzia" nel 2013. Attualmente collabora anche con gds.it, con HercoleTv e con il mensile Il Cittadino Libero. Ama il cinema, i concerti, i viaggi e la buona musica. Ha visitato tutta la Sicilia, Malta, il Salento, Roma, Venezia, Milano, la Romagna, Firenze, Pisa, Lucca, Ascoli, Varese, Aosta, Caserta, Napoli, Perugia, Parigi, Barcellona, Basilea, Ginevra e Lugano. Lo sport in generale è la sua passione ma specialmente il calcio, la pallavolo, il basket e l'atletica leggera. Inoltre segue costantemente la cronaca nera, bianca e la politica.

Post correlati

Scrivi