TERMINI IMERESE – Venerdì 28 agosto, a partire dalle 21.30, a Piano Barlaci a Termini Imerese quinta edizione della Notte clandestina, un appuntamento con suoni, colori, parole, autofinanziato e autogestito, dedicato a tutti quegli “artisti” termitani che non riescono a esprimere la loro arte, la loro passione, il loro estro, nella propria amatissima città e, quasi come clandestini in patria, potranno in questa serata offrire il meglio di se davanti ai propri concittadini. La manifestazione è promossa da Politeia, all’interno del progetto Percorsi d’arte, insieme a SiciliAntica e Teletermini, e vedrà alternarsi sul palco artisti più o meno professionisti, dilettanti allo sbaraglio, pubblico coraggioso… In pratica, chiunque abbia qualcosa da proporre, si tratti di una canzone o di una poesia, di un brano di prosa piuttosto che di una barzelletta, sarà il benvenuto. Gli interventi saranno solo cuciti dagli intermezzi musicali di Salvatore Calamera, Alessandro Arrigo e Francesco Sperandeo. La Notte clandestina non avrà una trama o un filo conduttore precisi, tutto è lasciato all’improvvisazione del momento, all’idea balzana di chi ha chiesto la parola.

Piano Barlaci è un luogo molto affascinante che trasuda storia, volti, chiacchiere e arte da secoli; luogo non più punto di passaggio o di ritrovo abituale per la maggior parte dei cittadini, ma da qualche anno, grazie all’impegno di Totò Gatto e dei tantissimi artisti che lo collaborano, è diventato luogo di studio, laboratorio, museo. L’iniziativa è uno dei cinquanta eventi proposti da SiciliAntica nel territorio nell’ambito di “Un’Estate con SiciliAntica”.

Scrivi