di Agnese Maugeri

Catania- Il 20 maggio, alle 16.30 al Coro di Notte del Monastero dei Benedettini di Catania, si terrà la presentazione del libro “Ti racconterò tutte le storie che potrò” scritto da Salvo Palazzolo, giornalista della Repubblica, dopo aver intervistato e ascoltato il racconto di Agnese Borsellino, moglie del magistrato, sulla vita della sua famiglia.

Negli ultimi mesi si è molto discusso sulla morte di Paolo Borsellino e sui misteri che sembrano avvolgerla, ma di questo uomo si conosce solo il grande valore civico, il lavoro e la sua acerrima lotta per contrastare la mafia.

Subito dopo il terribile giorno dell’attentato in Via D’Amelio, la famiglia Borsellino si è chiusa nel più stretto riserbo, sia la moglie Agnese, sia i tre figli, Lucia, Manfredi e Fiammetta sono apparsi raramente prendendo parte al dibattito mediatico che si è protratto per anni.

All’inizio dello scorso anno la signora Agnese affetta da un terribile male, una lunga malattia che l’ha spenta lentamente, ha voluto raccontare la storia della sua famiglia a Salvo Palazzolo.

Il motivo che ha indotto la vedova del magistrato a parlare del loro quotidiano è stato la necessità di lasciare, a tutte le persone che mantengono da anni viva la memoria di Paolo Borsellino, i ricordi di un’intera esistenza basata sull’amore, perché quell’eroe civile era soprattutto un uomo normale, innamorato della moglie e della sua famiglia, un padre affettuoso, generoso e indimenticabile.

Alla presentazione saranno presenti l’autore del libro e Lucia, figlia di Paolo e Agnese Borsellino, l’incontro moderato dalla Professoressa Dora Marchese e dal giornalista Andrea Cassisi è stato voluto dal Dipartimento di Scienze Umanistiche dentro la rassegna Maggio dei Libri.

“Ti racconterò tutte le storie che potrò” è un libro d’amore, di dolore, d’indignazione e di speranza per il futuro della Sicilia e dell’Italia.

 Agnese Maugeri

Scrivi