CALTAGIRONE – La “Scala illuminata”, lo spettacolo unico al mondo che, ogni anno, attira a Caltagirone migliaia di turisti, sarà riproposta anche alle 21,30 di venerdì 15 agosto, grazie alle sinergie instauratesi fra la Indigo Film (la casa di produzione cinematografica italo – francese che sta girando un film a Caltagirone), la famiglia Russo (che, di generazione in generazione, si occupa della collocazione dei coppi) e l’Amministrazione comunale. Anche in questa circostanza il disegno, che costituisce un omaggio a Maria Santissima del Ponte, venerata nell’omonimo santuario di Caltagirone da quasi cinque secoli e che rappresenta proprio la sua apparizione all’alba del 15 agosto 1572, sarà opera del docente e ceramista Antonio Navanzino, già autore dell’apprezzato disegno del 25 luglio. Saranno impiegati 4.150 coppi di quattro colori (bianco che, con la luce, si trasforma in giallo, verde, rosso e blu).

Ma la “Scala illuminata” sarà proposta pure la sera di lunedì 11 agosto, costituendo l’eccezionale set del film.

La collocazione dei coppi avviene nella notte precedente. Alle 21,30 del giorno fissato, la Scala piomba nel buio. Poi, al fischio del “capomastro”, la gente che si assiepa lungo i gradini accende con appositi stoppini i circa quattromila lucignoli, trasformando la Scala in un grande tappeto sfavillante.

“La Scala illuminata – sottolinea il sindaco Nicola Bonanno – è un evento di grande richiamo per i turisti, a cui i calatini sono fortemente e giustamente legati. Quest’anno, grazie alla proficua collaborazione creatasi con i privati, riusciamo a realizzarla anche ad agosto, a costo zero per il Comune, e contiamo così di attrarre un folto numero di visitatori”.

 

Scrivi