Sul Perugia: “Gara complicata. Bisoli allenatore attento alla fase difensiva. Coronado l’uomo in più dei granata”.

Trapani atteso dall’importante confronto casalingo contro il Perugia di mister Bisoli. Al Provinciale il posticipo della Serie B che potrebbe consacrare dopo cinque giornate da imbattuti i granata di Cosmi, che puntano alla vittoria tra le mura amiche per costruire mattone su mattone il palazzetto della salvezza, e chissà, magari anche qualcosa di più alto.

Sarà ancora una volta il Trapani del gruppo, dell’aggressività e della determinazione, con un occhio di riguardo ad un avversario che sa ben difendersi. Parola di Titta Mustazza, tecnico di valore ed esperto conoscitore delle vicende trapanesi che commenterà con noi di Sicilia Journal il cammino della compagine del presidente Morace.

“Quello del Trapani è stato sicuramente un avvio di campionato molto positivo. Dalle prime battute, penso di poter dire che questa è una squadra che riesce a giocarsi la partita con qualunque avversario, anche in trasferta. L’anno scorso, con Boscaglia, è capitato di prendere imbarcate importanti fuori casa, ma credo che con Cosmi e con questi calciatori non succederà più. Un gruppo di qualità quello costruito in estate dal grandissimo ds Faggiano. Trapani che a mio avviso può arrivare tranquillamente tra le prime 8 in questa stagione, per giocarsi i playoff.

Attacco poco affiatato? Purtroppo è vero, l’impressione è questa. Cosmi ci sta lavorando, perchè è importante trovare un buon assetto là davanti, per sfruttare al meglio le ottime azioni che soprattutto dalla catena di sinistra con Rizzato e Barillà, ma anche con Perticone e Ciaramitaro vengono costantemente prodotte. Nell’ultima gara, contro l’Entella, è stato provato Citro dal primo minuto e finalmente il calciatore ha risposto, dimostrando di avere numeri davvero importanti per la categoria. Torregrossa e Montalto devono continuare a lavorare e sono certo che anche per loro arriveranno tanti gol. E non dimentichiamoci di un certo Nadarevic, che davanti può essere devastante…

Sul caso Provinciale non credo ci sia molto da dire. Probabilmente contro l’Entella c’è stato qualche vuoto in più rispetto al solito sugli spalti, ma credo sia un fatto casuale, dettato dagli orari, dagli impegni della gente, dalla crisi economica e potrei ancora continuare. La passione del pubblico c’è, il tifo alla squadra non mancherà in nessuna circostanza.

Perugia? Conosco bene Bisoli e so come fa giocare le sue squadre. Se sarà necessario si chiuderanno a riccio, in 10 dietro la linea della palla e non sarà facile per il Trapani scardinare la loro difesa. Per vincere queste gare bisogna avere pazienza e non gettarsi in maniera avventata all’arrembaggio. Anche i calci piazzati possono essere una buona arma per vincere e abbiamo gli uomini che possono fare la differenza in questo tipo di azioni, come Perticone. Uomo partita? Potrebbe essere Coronado, non perchè da lui mi aspetto i gol, ma perchè ha delle qualità che gli permettono di essere decisivo anche come uomo-assist”.

 

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi