Settimana importante in casa Trapani. Dopo la sofferta, ma meritata vittoria sul Modena del “Provinciale”, i granata vanno a far visita all’Ascoli, squadra in difficoltà che proverà a vincere davanti al proprio pubblico. A commentare per Sicilia Journal le vicende della formazione siciliana il tecnico Titta Mustazza. Queste le sue parole:

“Contro il Modena i ragazzi di Cosmi hanno dimostrato di essere una squadra molto unita. Hanno voluto fortemente la vittoria e con orgoglio l’hanno conquistata, facendo di necessità virtù. Grande orgoglio quello del Trapani, che ha giocato praticamente senza centrocampo, trovando nuovi accorgimenti con un modulo diverso da quello che ci aspettavamo. Devo dire che il mister è stato davvero molto intelligente nel cambiare le carte in tavola. Coronado in posizione di esterno in un 3-4-3 potrebbe essere una soluzione anche per il futuro. Raffaello e Cavagna a centrocampo con Fazio e Rizzato sulle fasce hanno fatto buone cose.

Adesso contro l’Ascoli un’altra sfida importante contro un avversario in difficoltà. Con ogni probabilità saranno indisponibili tra gli altri anche Scozzarella, alle prese con un problema muscolare, e Perticone che invece ha la febbre. Due pedine su cui Cosmi sperava di poter contare per questa trasferta. Il Trapani deve provare a sfruttare le deficienze degli avversari. Sono sicuro che il Trapani giocherà come sempre, cercando di fare la partita. Loro proveranno a far valere il fattore campo per rimettere in carreggiata il proprio campionato. Pronostico? Il risultato più probabile è il pareggio, ma confido nella possibilità che il Trapani torni a casa con una vittoria.

La classifica sorride sicuramente ai siciliani. Un solo punto dalla zona playoff, quattro dai playout sono numeri ottimi considerando il momento difficile a causa dei tanti infortuni. Sono fermamente convinto che la società abbia lavorato bene anche quest’anno, ci sono i presupposti per fare un buon campionato, sperando di recuperare presto giocatori che sono fondamentali.

Citro sta facendo benissimo, ma credo che la svolta sia rappresentata dal rientro di Nadarevic”.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi