Al “Tombolato” sarà la prima senza Mancosu.

Trapani prova a mettersi alle spalle le due sconfitte consecutive (contro Pescara e Vicenza) dalla ripresa del campionato e la cessione di Mancosu, passato ufficialmente al Bologna in settimana. Contro il Cittadella va in scena una gara fondamentale per delineare il futuro prossimo della squadra granata. Il gruppo agli ordini di Boscaglia è rimasto tutta la settimana in ritiro, in Veneto, in preparazione di questa delicata trasferta. Gare esterne che sono una maledizione per i siciliani. In virtù del ritiro e quindi dell’impossibilità di realizzare la consueta conferenza stampa pre-partita, le dichiarazioni di Boscaglia alla vigilia sono affidate al sito ufficiale della società.

“Ci aspetta una partita importante e dura. Il Cittadella ha iniziato bene il girone di ritorno con un pareggio ed una vittoria, sappiamo che è una squadra organizzata, che sa stare bene in campo e sarà una partita aperta a tutti i risultati, mentre noi veniamo da questa settimana un po’ così e quindi dobbiamo cercare di portare a casa punti importanti”. Così mister Roberto Boscaglia presenta la prossima avversaria del Trapani e parla della gara di domani al “Tombolato”, valevole per la terza giornata del girone di ritorno del campionato. “Il Cittadella – prosegue – nell’arco di questi dieci anni ha dimostrato un’organizzazione solida, con individualità importanti, giocatori che sanno fare bene, un allenatore molto bravo. Lasciamo stare quella che è in questo momento la loro posizione di classifica. Sabato scorso il Cittadella, andando a vincere ad Avellino, ha dimostrato, di essere una squadra che sta bene e sicuramente sarà lì fino alla fine a lottare, come fa ogni anno”. Il tecnico granata fa riferimento pure alla settimana di lavoro che il Trapani ha svolto in ritiro in Veneto: “E’ andata benissimo. Avevamo bisogno di ricompattarci perché comunque la finestra di mercato in questo momento ci ha destabilizzati, visto che abbiamo perso qualche giocatore. Quindi avevamo bisogno di trovare un po’ di serenità e tranquillità, fuori un po’ da tutto questo contesto. Abbiamo fatto bene, ci siamo allenati benissimo, abbiamo avuto, tra virgolette, sotto controllo i giocatori. Non è una scelta che abbiamo fatto perché abbiamo perso tre partite di fila, perché anche in precedenza è capitato di avere questi momenti, ma perché appunto capita in un momento in cui c’è la finestra di mercato, quindi anche queste voci relative al mercato potrebbero creare qualche problema e, visto che c’erano due partite ravvicinate fuori casa, anche abbastanza vicine, a livello logistico, abbiamo ritenuto utile restare qui. In settimana è andato tutto bene e vedremo di dimostrarlo anche domani durante la partita”. Tutti convocati i calciatori granata, tranne Vidanov, “perché non si è allenato tutta la settimana, sta poco bene”, e Nadarevic squalificato. “Tutti gli altri che sono qui – conclude – sono disponibili”.

Ventuno i convocati in vista della delicata sfida del “Tombolato”:

PORTIERI

12. Ferrara; 22. Marcone

DIFENSORI

3. Daì; 4. Pagliarulo; 13. Caldara; 15. Perticone; 19. Martinelli; 23. Lo Bue; 29. Rizzato

CENTROCAMPISTI

5. Scozzarella; 6. Zampa; 7. Basso; 14. Ciaramitaro; 17. Barillà; 20. Falco; 21. Feola; 28. Aramu

ATTACCANTI

9. Abate; 18. Citro; 25. Lombardi; 31. Malele

Scrivi