Il Trapani si prepara per il via alla prossima stagione. Il 12 infatti ci sarà il raduno della squadra che agli ordini del mister Serse Cosmi darà il via alla preparazione estiva in prospettiva campionato. Serie B che, come annunciato nei giorni scorsi dal presidente della Lega cadetta, Abodi, partirà il 5 settembre per far sì che il processo sportivo si svolga nelle giuste modalità senza pressioni e creare confusione che sarebbe deleteria per l’immagine di un calcio già troppo al centro della ribalta per aspetti tutt’altro che sportivi.

Il mercato la fa da padrona in questo frangente. Il Trapani si prepara al terzo anno di fila in Serie B con la voglia di centrare ancora risultati importanti e regalare soddisfazioni ai tifosi. Il 14 luglio si aprirà la campagna abbonamenti, la speranza della società è quella di vedere uno Stadio Provinciale quanto più possibile pieno d’abbonati.

Ufficiale la cessione in prestito secco del centrocampista Feola, che va all’Arezzo, mentre firma il suo primo contratto da professionista il portierino Riccardo Ferrara, classe ’95, lo scorso anno terzo portiere dei granata. Ancora forte il pressing di Faggiano sul centrocampista in forze lo scorso anno nella Primavera del Milan, Mastalli, conteso anche da altre squadre in cadetteria.

Intercettato da itasportpress, il direttore sportivo Faggiano ha parlato di mercato e del caso calcioscommesse che ha investito il Catania:

“Cosa manca in organico? Beh, siamo alla ricerca di un portiere, di un attaccante e faremo qualcosa anche a centrocampo. In attacco, comunque, abbiamo Curiale che lo scorso anno ha fatto tredici reti e non sono mica pochi. Il rinvio del campionato al 5 settembre è una cosa giustissima. Abodi ha fatto bene. Lo scorso anno abbiamo fatto i calendari con una X e poi è stato ripescato il Vicenza. Speriamo di aver chiarezza il prima possibile. Catania? Non mi va molto di parlarne, posso solo dire che mi dispiace per Pulvirenti e Cosentino. Mi auguro che i rossazzurri si possano risollevare il prima possibile”.

Scrivi