Parola d’ordine: trovare serenità! Il Trapani di Serse Cosmi si prepara alla trasferta abruzzese di Lanciano contro la Virtus, un match da dentro o fuori soprattutto per i padroni di casa, alla disperata ricerca di una salvezza non facile. Obiettivo dei siciliani, cacciare dietro gli avversari allungando il vantaggio sulla zona a rischio (playout a cinque lunghezze). Sarebbe vitale vincere al “Biondi” per rasserenare l’ambiente dopo le due sconfitte consecutive nelle prime gare del 2016, ma anche un pareggio non sarebbe male per tenersi in linea con l’obiettivo della permanenza nel campionato cadetto. Molti gli assenti per questo crocevia stagionale, tra cui Torregrossa, infortunato nel corso della settimana. A commentare, come sempre, le vicende del Trapani, l’amico e tecnico Titta Mustazza:

“Sconfitta che fa male quella maturata la scorsa settimana, in casa, contro il Latina. Cosmi al termine della gara si è sfogato dichiarando che quanto fatto fino ad oggi è un miracolo sportivo e che la salvezza è un traguardo difficile e importantissimo da raggiungere per cui non bisogna agitarsi ma continuare a sostenere i ragazzi. Per il Trapani adesso due gare fondamentali in trasferta contro il Lanciano e poi in casa con il Como per ritrovare serenità e soprattutto risultati che migliorino una classifica che mi sembra comunque ancora positiva. Cinque punti di vantaggio dalla quintultima, dieci squadre tenute dietro. Bisogna rispettare il lavoro svolto dai ragazzi e dal tecnico, io sono convinto delle qualità di questo gruppo che per me potrebbe anche fare più della salvezza ma rispetto e accolgo le parole del mister che vive meglio la situazione e sa ciò che dice. Se le cose dunque non andassero oltre alla salvezza, non ci sarebbe da rammaricarsi. La società è sempre stata chiara e i sacrifici fatti sono sotto gli occhi di tutti.  In Abruzzo, i granata non avranno a disposizione Torregrossa, mentre è ancora da verificare l’eventuale possibilità di schierare Coronado dal primo minuto. Probabile difesa a 4 con Perticone, Pagliarulo, Scognamiglio e Rizzato. In grande spolvero Sparacello, che potrebbe anche partire dal primo minuto. Davanti ci sarà sicuramente Citro”.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi