Vincere contro lo Spezia al Provinciale per riacquistare fiducia e fare un balzo in avanti in classifica. Contro i liguri, distanti soltanto quattro lunghezze dal Trapani, occorrerà giocare la partita della vita. Rientri importanti quelli di Scozzarella, Terlizzi, Nadarevic e Sodinha, calciatori che potrebbero tornare utili, anche se per gli ultimi tre la condizione fisica inevitabilmente non sarà ottimale, ma anche di Montalto e Sparacello, assenti nella gara della scorsa settimana in quel di Livorno e ora pienamente recuperati. Ancora indisponibili Torregrossa, Barillà e Basso, oltre allo squalificato Ciaramitaro. In Serie B nessun avversario può essere sottovalutato, tanto meno una compagine allestita per fare il salto di categoria. Comunque inutile negare che i granata dovranno tentare in ogni modo di porre fine alla devastante serie di sconfitte consecutive. Mister Cosmi, in conferenza stampa, ha definito quella di domani pomeriggio come la sua partita, quella cioè di un allenatore arrivato a Trapani l’anno scorso in un momento particolare e subito entrato nelle grazie di una tifoseria che adesso gli chiede a gran voce un moto d’orgoglio per tornare a macinare gioco e risultati. Commenta con la redazione di siciliajournal.it le vicende del sodalizio del presidente Morace, il tecnico Titta Mustazza:

“Il rientro di calciatori come Sodinha e Nadarevic, ma anche Terlizzi seppur ancora a mezzo servizio, non può che essere visto positivamente da tutto l’ambiente trapanese. Difficile che giochino dal primo minuto, molto più probabile che lo facciano a partita in corso. Dispiace che anche contro lo Spezia debba mancare per squalifica uno degli elementi più importanti della nostra rosa come Ciaramitaro, ma bisognerà fare di necessità virtù. Rientrano anche gli acciaccati Montalto e Sparacello.

A mio avviso si tornerà a giocare con il 4-3-1-2 con Nicolas in porta, Fazio-Perticone-Scognamiglio e Rizzato in difesa, Eramo-Scozzarella-Raffaello  a centrocampo con Coronado dietro le punte che con ogni probabilità saranno Citro e Montalto. In mediana uomini contati, si torna a respirare negli altri reparti.

Contro il Livorno ho visto un Trapani capace di fare la propria partita ma inefficace in attacco. Inutile dire che le assenze hanno pesato moltissimo sul risultato finale; tra l’altro si andava a giocare su uno dei campi più ostici della cadetteria.

Adesso lo Spezia, certamente l’avversario peggiore che poteva capitare per pensare al riscatto. Avversari facili però, in ogni caso, non ne troveremo in questa categoria – vedi ad esempio il Novara – ragion per cui è importante puntare alla vittoria davanti ai propri tifosi per ridare entusiasmo a tutto l’ambiente. La classifica è rimasta comunque positiva.

Pronostico? Dico 1-0 con marcatura di Scozzarella su calcio di rigore. Il pareggio? Sarebbe comunque un buon risultato per muovere la classifica. Credo saranno fondamentali i primi 25 minuti di partita per portare a casa il risultato.

Dopo i liguri, si andrà a battagliare contro il Brescia dell’ex Boscaglia. Anche lì sarà una gara difficile e sicuramente particolare”.

Scrivi