Boscaglia a fine gara: “Ci siamo abbassati troppo sul finale, non meritavamo di perdere”

di Gianluca Virgillito

MODENA – Chi la dura la vince dice il proverbio. E purtroppo il Trapani non dura. Al Braglia di Modena, la squadra di Boscaglia si arrende nel finale di gara dopo essere passato in vantaggio nel primo tempo grazie ad una perla di Falco. La rimonta dei canarini gialloblù porta le firme di Nardini e Ferrari.

Sacrificio durante tutta la partita, il motivo tattico della gara è stato questo. Il Trapani deve fare a meno dei soliti infortunati e perde anche Gomis prima della gara, spazio dunque a Marcone tra i legni. Paradossalmente, dopo i primi ripetuti attacchi sprecati da Granoche e Signori di un Modena alla ricerca della vittoria è il Trapani a passare in vantaggio al 18′ con un tiro straordinario di Falco dalla distanza. Il Modena si riversa in avanti ma i siciliani si difendono con ordine e cercano la ripartenza. Ghiottissima l’opportunità che capita a Nadaveric, solo davanti a Manfredini, ma l’esterno non realizza. Schiavone è il pericolo numero uno per la porta di Marcone, straordinario in un paio di circostanze. Nella ripresa ancora Modena alla ricerca frenetica del gol. Boscaglia si copre, inserendo Martinelli per Basso, passando alla difesa a 5, ma il pari è nell’aria e arriva al 75′ ad opera nel neoentrato Nardini, servito perfettamente da Granoche. Il Trapani accusa il colpo e molla psicologicamente, cedendo sempre più campo agli avversari. Al contrario la squadra di Novellino (espulso dall’arbitro durante il match) si riversa in avanti con più convinzione per vincere la partita. Il vantaggio arriva a due minuti dal termine dei 90 minuti regolamentari: è Ferrari a battere Marcone con un diagonale preciso. Il punteggio lascia l’amaro in bocca in tutto l’ambiente. Il risultato sembrava essere a portata di mano, e vederlo sfuggire negli ultimi minuti non è certamente facile da digerire. Il mister a fine gara giustifica le sue scelte e analizza la gara: “Non è una questione di difesa a 4 o a 5. La squadra negli ultimi minuti si è abbassata troppo e il pari ci ha messo paura. Sul 2-1 siamo usciti dalla partita. Sono aspetti su cui dobbiamo necessariamente lavorare, Peccato, perchè potevamo chiudere la partita ma non ci siamo riusciti, non meritavamo di perdere”.

MODENA: Manfredini, Gozzi, Zoboli, Cionek, Rubin (72′ Nardini), Martinelli (62′ Luppi), Schiavone, Signori, Nizzetto, Granoche, Beltrame (31′ Ferrari). In panchina: Lanzotti, Calapai, Osuj, Marzorati, Manfrin, Tonucci. Allenatore: Novellino.

TRAPANI: Marcone, Terlizzi, Pagliarulo, Rizzato, Lo Bue, Zampa, Naderevic, Ciaramitaro, Basso (72′ Martinelli), Falco, Abate. In panchina: Gomis, Dai, Vidanov, Caldara, Barillà, Citro, Lombardi, Aramu. Allenatore: Boscaglia.

ARBITRO: Maurizio Mariani di Aprilia (Di Iorio-Rasia)

NOTE – Ammoniti: Terlizzi (T), Lo Bue (T), Schiavone (M)

Scrivi