Un remake dell’edizione del 1989 della TrecastagniStar: Totò Antibo e Alberto Cova insieme nella cittadina etnea. Allora erano in gara, vinse Antibo (alla terza affermazione consecutiva), Cova arrivò terzo alle spalle di Stefano Mei. Il prossimo 12 settembre vivranno i campionati italiani assoluti e giovanili da spettatori, ma sempre con il ruolo di grandi protagonisti, perché tali sono rimasti. Cova, presidente onorario della manifestazione e cittadino onorario di Trecastagni, insieme ad Antibo, ed entrambi insieme a Treck. Un trio vincente per natura.

Il patron dell’evento, Pippo Leone ha incontrato Antibo a Ravanusa (AG) subito dopo ferragosto, in occasione del trofeo podistico e ha avuto la conferma dal diretto interessato: “Ci sarò anch’io a Trecastagni, non mi perderei mai una gara di questo livello, organizzata in Sicilia”, ha detto Antibo. Trecastagni dunque, capitale della corsa su strada per il 2015, trova indirettamente un altro testimonial di eccezione.

NON SOLO IL 12 SETTEMBRE, MA ANCHE IL 10 E L’11 – A tre settimane dalle gare del 12 settembre, il comitato organizzatore nel corso dell’ultima di una lunga serie di riunioni che si sono susseguite dallo scorso mese di novembre, ha fatto il punto della situazione, sia a livello logistico (già si susseguono le prenotazioni da parte delle società sportive) che prettamente tecnico.

Il clou ovviamente saranno le tre gare di sabato 12 settembre. Si assegneranno ben 8 titoli tricolore, ma Trecastagni si animerà a partire dai giorni precedenti. Giovedì 10 sarà organizzata la conferenza stampa di presentazione e si terrà l’importante convegno su alimentazione e sport (al teatro comunale), mentre venerdì 11, sempre a Trecastagni, è stato organizzato un convegno tecnico di formazione per atleti, allenatori e dirigenti.

La manifestazione ha ottenuto anche l’importante partnership del Ministero della Salute. Al convegno di giorno 10 sarà presente il direttore generale per l’igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione, Giuseppe Ruocco.

LEONE: NON MANCHERANNO LE SORPRESE. “La presenza di Antibo e Cova – spiega il patron della manifestazione, Pippo Leone – serve ancor di più a dare il senso di ciò che stiamo facendo a Trecastagni. Il più importante evento annuale legato alla corsa su strada si corre in provincia di Catania ed in Sicilia. Di questo, tutti dovremmo andare orgogliosi, non solo noi del comitato. Siamo quasi in dirittura d’arrivo. I prossimi saranno di sicuro i giorni più caldi, ma anche più affascinanti. Arriveranno tante persone, fra atleti, dirigenti, tecnici, appassionati e spettatori. Sono certo che Trecastagni piacerà a tutti. Non mancheranno poi le sorprese, già in occasione della conferenza stampa di presentazione”.

Scrivi