Torna nel prossimo weekend il Trofeo Roomy, giunto all’edizione numero 26. Sabato pomeriggio in campo le protagoniste della scorsa stagione Under 13 con la Roomy campione regionale in carica, che sfiderà la Gupe e il Giarratana, avversaria quest’ultima nella finalissima del PalaZurria. Domenica mattina la Roomy Club ha confermato l’appuntamento con il minivolley nello slargo antistante la palestra della scuola media Dante Alighieri. Oltre 300 piccoli pallavolisti della società etnea si confronteranno per la prima volta nella stagione sotto rete. Un momento che sarà di aggregazione e di festa nel segno della “purezza e la naturalezza del sano agonismo e divertimento”. Quattro i livelli di gioco previsti: dai 4 ai 6 anni, i bimbi si cimenteranno in giochi e percorsi; 7-8 anni: si vedranno le sfide uno contro uno; 8-9: 2 vs 2; 9: 3 vs 3. Contestualmente all’interno dell’impianto si terrà il triangolare Under 16 con l’Atletico Volley, progetto consolidato quest’anno con i successi della passata stagione e la promozione conquistata dalla Seconda divisione alla Prima, la Pallavolo Sicilia, campione regionale in carica, e la Giavì Clan, squadra nata dalla collaborazione tra le due società etnee.

“L’edizione numero 26  del trofeo Roomy – ammette il direttore generale Barbagallo – costituisce un segnale forte di come non basta più parlare ma bisogna fare, bisogna organizzare eventi che vedono protagonisti i piccoli ed i giovanissimi e noi lo facciamo. Per noi è importante, abbracciare simbolicamente tutta la pallavolo Siciliana, ed augurare a tutti una grande stagione, che possa prima di tutto mettere in evidenza come il volley sia un ambiente sano dove poter crescere con valori, regole e principi. E, successivamente, augurarci che la qualità tecnica possa continuare a crescere per sognare una Sicilia protagonista dai campionati giovanili fino alle squadre di vertice”.

PREMIO BARBAGALLO. A inaugurare la manifestazione sarà venerdì pomeriggio la consueta festa della pallavolo siciliana con la consegna dei prestigiosi Premi dedicati alla memoria di Antonio Barbagallo. Otto gli Oscar che saranno assegnati nella serata presentata dal giornalista Umberto Teghini. : “La consegna dei Premi Antonio Barbagallo – conclude Barbagallo – vuole essere un  momento di consapevolezza e rispetto nei confronti di rappresentanti di società siciliane spesso “avversarie” della Roomy in campo”. La società etnea, guidata dal direttore generale Giovanni Barbagallo, ha inteso premiare con un riconoscimento speciale Marco De Costa e Andrea Di Franco, che hanno agguantato la medaglia di bronzo nella finale nazionale di beach volley. Nella sezione dirigenti, premio a Natale Aiello, presidente della Snt Messaggerie Misterbianco, che quest’anno è ai nastri di partenza del campionato di B1. Alla carriera, Barbagallo assegnerà il giusto premio a Ciccio Sabatino per la sua straordinaria carriera improntata nella creazione e la valorizzazione di giovani talenti. E proprio all’insegna della promozione dei valori tra le giovani il tecnico dell’anno sarà Concetta Marchisciana, guida storica dell’Ardens Comiso che da anni conquista importanti risultati con il vivaio. Premi speciali a Giovanna Tomaselli che rappresenterà i colori catanesi in A2 con la Golem Palmi, allo schiacciatore Stefano Chillemi e al talento della Pallavolo Sicilia Clelia Torre. Nel corso della serata si parlerà della Roomy Club, dei progetti del sodalizio etneo e del percorso intrapreso e consolidato con la presentazione dello staff tecnico, delle maglie e delle idee.

Scrivi