“Attraverso il lavoro i risultati arriveranno anche in trasferta”

Catania galvanizzato dal quarto successo consecutivo conquistato al “Massimino” dopo la difficile sfida contro il Latina. Rossazzurri già proiettati alla prossima gara di campionato che opporrà agli uomini di Sannino la Ternana di Tesser. Contro i rossoverdi umbri mancheranno sicuramente Capuano ed Escalante, squalificati, ma anche Martinho, non ancora recuperato mentre Spolli rientrerà a dar manforte al reparto arretrato. Turi Distefano commenta con noi la vittoria di misura contro i nerazzurri di Breda e analizza la prossima sfida del “Liberati”.

“Contro il Latina abbiamo visto un Catania in cui l’impronta di Sannino è evidente. Catania cinico, concreto, a immagine e somiglianza del credo calcistico del suo allenatore, che ha badato poco al gioco e che ha saputo soffrire e resistere agli attacchi di una squadra che a mio avviso è stata la migliore vista in casa. I giocatori, tutti, stanno assimilando i dettami tattici del tecnico rossazzurro. Abbiamo visto come il recupero da infortunio di alcuni atleti sia stato fondamentale, vedi Rolin e Frison. Il primo ha salvato il risultato grazie ad un salvataggio sulla linea ed è stato il leader della difesa, il secondo ha dato sicurezza al reparto arretrato con interventi puntuali e precisi. Sono due giocatori fondamentali per le sorti di questo Catania. Calaiò si conferma un giocatore determinante, la sua punizione ci permette di superare l’ostacolo e mettere in cascina punti preziosi. Anche altri, come il solito Rosina e lo stesso Leto hanno dato tutto: è stata una vittoria del collettivo. Il Catania c’è. Qualche problema si è visto a centrocampo, dove Almiron, impiegato come regista, probabilmente non ha ancora minutaggio sufficiente per reggere una partita intera a grandi ritmi. Inoltre la posizione di interno di Rinaudo non ha convinto pienamente, ma sono sicuro che con il tempo anche questo aspetto verrà corretto. Va dato merito anche al centrocampo del Latina che con giocatori come Valiani, Viviani e Crimi ci ha messo in grandissima difficoltà. La prossima gara a Terni è un altro banco di prova per le nostre ambizioni. Non c’è una ricetta per curare “il mal di trasferta”, si tratta soltanto di lavorare sodo e preparare bene la gara. Non sarà facile, perchè Tesser ci tiene sicuramente a far bella figura. Ho visto il derby contro il Perugia e ho ammirato una squadra che non molla mai. Inoltre mi sembra che Bojinov sia in netta ripresa. Un giocatore decisivo come lui, un uomo importante per loro, potrebbe metterci in seria difficoltà, ma credo che se noi siamo concentrati possiamo fare risultato. Bisogna ricordarsi di non montarsi la testa, e rispettare sempre qualunque avversario”.

Scrivi