Ormai in archivio, la stagione calcistica 2014/2015 tra gioie, soddisfazioni ma anche cocenti delusioni ha riservato risultati importanti alle squadre siciliane. Mister Turi Distefano ci dice la sua su Palermo, Trapani, Akragas, Messina e Scordia:

“Il Palermo, sono contento di dirlo, ha imparato dai suoi errori. Certo la situazione con Zamparini al timone non è mai completamente stabile, ma tra giocatori come Dybala e Vazquez che sono esplosi e porteranno denaro nelle casse della società, e con la scelta di confermare anche nei momenti di difficoltà mister Iachini hanno saputo fare un campionato importante, raggiungendo con grande anticipo la salvezza. Ci sarà da vedere se le cose rimarranno così, certo è che nel calcio di oggi le plusvalenze valgono e tanto.

Un tributo, se parliamo di Trapani, devo farlo innanzitutto nei confronti di mister Boscaglia. Se oggi il Trapani è ancora in Serie B, tanti sono i meriti dell’allenatore siciliano. Indubbiamente l’arrivo di Serse Cosmi ai granata ha fatto bene, perchè ha dato quella spinta emotiva che forse serviva per rilanciarsi. Ma il gioco, la passione e il cuore di Boscaglia sono ingredienti che lì non dimenticheranno facilmente. La società è seria e competente, lavorano con le loro risorse per cercare di radicarsi in cadetteria, e per ora ci stanno riuscendo.

Un plauso particolare a tutta Agrigento, per la grande promozione dell’Akragas dalla Serie D al professionismo. Hanno scoperto di avere in organico giocatori avvero forti, di categoria sicuramente superiore, anche l’ex rossazzurro Baiocco si sarà divertito quest’anno. Si aprono dunque per loro le porte della Lega Pro mentre ahimè queste si chiudono a Messina, nel disastro totale, con Lo Monaco in partenza. I continui fallimenti di cui si sente parlare potrebbero aprire qualche spiraglio.

Ultima, fantastica parentesi, vorrei dedicarla allo Scordia. Meravigliosa squadra e grande tifoseria, hanno lottato per obiettivi importanti. Sono rimasto favorevolmente colpito dai progetti societari. Spero che anche nel calcio dilettantistico si trovino le risorse e le forze adeguate per poter spiccare il volo verso l’alto (le categorie superiori)”.

Scrivi