Presentato all’ultima edizione del TTG di Rimini, dove ha riscosso enorme successo, hotelyzer nasce dalla collaborazione tra Dexelop Srl e Nexhos Srl, aziende catanesi che sviluppano e distribuiscono soluzioni tecnologiche innovative per il turismo.

Hotelyzer è sviluppato in cloud ed è costituito da una innovativo cruscotto per l’analisi della brand reputation, per controllare qualità dei servizi e reputazione online; un mobile concierge, per agevolare il dialogo tra l’ospite e la struttura senza attese, disguidi o problemi di lingua e richiedere servizi o consultare informazioni, in ogni momento; un mobile booking, per offrire al cliente un canale di prenotazione diretto e personalizzato.

Uno degli obiettivi di hotelyzer è quello di far vivere una piacevole Guest Experience agli ospiti e di conseguenza stimolare recensioni positive allo scopo di incrementare il review score, elemento di forte influenza in fase di valutazione e prenotazione di hotel.

Proviamo a capire qualcosa di più chiedendo a Massimo Bello, CEO di Nexhos Srl.

– Quali sono le caratteristiche di hotelyzer e come può aiutare gli albergatori?

“Hotelyzer è il primo software che integra in un’unica soluzione utilizzabile da dispositivi mobili, funzionalità di brand reputation, mobile concierge e mobile booking, fino ad oggi disponibili su distinti software. Esistono infatti diversi programmi che svolgono ognuna delle tre funzioni (analisi della brand reputation, mobile concierge o mobile booking). Ma è l’integrazione di queste funzionalità in una soluzione unica e senza costi per la struttura, facile da utilizzare e disponibile su dispositivi mobili che costituisce la novità e speriamo la formula del successo di hotelyzer. La brand reputation è basata su “business intelligence” e consente ai responsabili delle strutture di avere sotto controllo costantemente e in tempo reale la propria reputazione on line ed il relativo ranking.

Abbiamo voluto realizzare hotelyzer utilizzando criteri di usabilità estrema per rendere l’intera piattaforma facilmente fruibile sia agli hotel che ai turisti.

– Come funziona l’App hotelyzer per il turista e perché il turista dovrebbe scaricarla?

“L’App gratuita, è unica per tutte le strutture, dunque si scarica una sola volta. Il cliente può prenotare, disporre informazioni sulla struttura e il territorio, richiedere servizi a pagamento o anche gratuiti, verificare l’offerta al ristorante o in spa, organizzare e prenotare attività di varia natura, dalle attività sportive ai tour, chiedere un servizi in camera, o l’intervento di un manutentore o della governante. hotelyzer è multilingua e ciò semplifica parecchio l’interazione dell’hotel con l’ospite che può essere raggiungo anche con proposte mirate o con messaggi interessanti in corso di soggiorno. Fino ad oggi tali applicazioni mobili erano diffuse in massima parte in compagnie alberghiere di grandi dimensioni.

La logica è abbastanza semplice. Ho un unico strumento in mano facile ed utile perché consente di evitare attese al ricevimento e malintesi per ragioni legate alla lingua, che serve per prenotare a condizioni vantaggiose ma anche interagire con l’hotel per consultare informazioni utili e richiedere servizi. hotelyzer è unico per tutti gli hotel che aderiscono al network e ciò semplifica la vita al turista che non è più costretto a scaricare un’App per ogni hotel o località che visita. Tali premesse aiutano a migliorare l’esperienza di soggiorno.

– Quali sono i vantaggi per l’hotel?

“L’hotel riesce a monitorare costantemente senza sforzi organizzativi e senza impegno di tempo la qualità dei propri servizi, intercetta i problemi e prova ad intervenire prima che questi rischino di tradursi in recensioni negative, al contempo stimola l’utente a condividere l’esperienza positiva. Questo si concretizza in un aumento del review score, elemento di forte influenza nei processi di valutazione e di acquisto. Al contempo l’hotel può fare upselling in maniera costante proponendo i propri servizi agli ospiti sin dalla prenotazione e ricevere richieste anche da altri utilizzatori dell’App non ancora clienti”.

– Una curiosità, ma come è nato hotelyzer?

“ L’idea nasce dal mio amico Silvano Paxia, CTO di Dexelop laurearo in Ingegneria Informatica, con un Master in Computer Science alla New York University, che con la sua azienda segue clienti in tutto il globo, che è un grande appassionato di viaggi ed innovazione tecnologia, e da me – spiega Massimo Bello – , che ha collezionato vent’anni di esperienza nello sviluppo e la vendita di soluzioni gestionali per il turismo realizzando una fitta rete di relazioni nel mercato di riferimento. Abbiamo provato a realizzare qualcosa di utile per il turismo, innovativo, allineato ai trend, facile da utilizzare e soprattutto mobile”.

– Ancora un domanda, sostenete di aver realizzato qualcosa di utile per il turismo, perché?

“Hotelyzer stimola la collaborazione di filiera perché mette in contatto le strutture ricettive con chi offre servizi sul territorio ed aiuta a promuovere la destinazione, questo è il motivo per cui in una prima fase vorremmo attivare soltanto strutture italiane. Il sistema è progettato in cloud ed agevola la comunicazione tra l’hotel e gli ospiti e tra i reparti dell’hotel, dunque aiuta a diminuire drasticamente l’uso della carta. Di conseguenza possiamo definire hotelyzer “green” nel rispetto del nostro pianeta. La maggior parte delle strutture ricettive italiane, infine, sono stagionali, il sistema è facile da utilizzare e non necessita di training e anche questa è una agevolazione dove c’è elevato turnover di personale che dinanzi a soluzioni complesse andrebbe diversamente istruito periodicamente all’uso dei sistemi”.

– Sembra tutto molto interessante ma qual è l’investimento per l’hotel?

“Ora arrivano le buone notizie per gli albergatori. hotelyzer è in cloud dunque non serve sostenere alcun investimento nella infrastruttura. La distribuzione di hotelyzer avverrà inoltre gratuitamente, non solo per l’App destinata ai turisti, ma anche per l’intera piattaforma per l’hotel che non pagherà nulla (cloud, installazione, configurazione, manutenzione, distribuzione ai clienti) ma corrisponderà una piccola fee sui servizi che effettivamente verranno prenotati dal sistema. Abbiamo deciso di scommettere in maniera decisa con gli operatori e mettere in piedi un meccanismo che consentisse al massimo la diffusione di hotelyzer per inseguire gli ambiziosi obiettivi sopra descritti. Auspichiamo che nascano presto altre iniziative analoghe, tese ad incoraggiare il turismo, risorsa straordinaria per la nostra splendida Italia, in tutte le sue declinazioni”.

Per informazioni e attivazioni: info@hotelyzer.com www.hotelyzer.com

Scrivi