di Graziella Nicolosi

CATANIA – Dopo aver abbandonato per un anno il porto catanese a causa dei prezzi  troppo alti, martedì approderà nuovamente in città una nave della Costa Crociere. Si tratta della Costa Atlantica, che, proveniente dal porto greco del Pireo, giungerà alle sette del mattino e ripartirà a fine  giornata alla volta di Civitavecchia, con a bordo anche 650 crocieristi cinesi.

La nave, costruita nel 2000, è una delle più  famose della flotta Costa: ha una  stazza di 85.700 tonnellate, una lunghezza di 292 metri, un equipaggio  di 900 persone e può ospitare quasi 2.700 passeggeri in 1057 cabine. Ha  quattro ristoranti, dodici bar, diversi centri benessere con palestre e  solarium, quattro piscine, un campo polisportivo, un teatro su tre  piani, casinò, discoteca, biblioteca.

L’arrivo della Costa è il frutto di una missione che lo scorso anno il sindaco Enzo Bianco aveva condotto a  Genova, proponendo alle compagnie navali condizioni più  favorevoli.

“Stiamo lavorando – ha detto Bianco – a una festa di  benvenuto per questi crocieristi che, se troveranno una Catania  accogliente, diventeranno i migliori ambasciatori per il nostro turismo.  Dopo il periodo della semina arriva quello della raccolta, e in aprile  cominceremo a vedere importanti risultati del nostro lavoro con l’arrivo  di quattro nuove navi per un totale di circa sedicimila passeggeri”.

Soddisfatto anche il commissario dell’Autorità  portuale Cosimo Indaco, secondo cui “si  comincia a concretizzare  il gran lavoro svolto dallo scorso anno sotto la regia del sindaco”.

Scrivi