COMISO – Rotte Ryanair per Dusseldorf Weeze (due frequenze a settimana) e Milano Malpensa (un volo al giorno). Queste le recentissime novità per il “Pio La Torre”, che oggi può presentare ai propri utenti 8 rotte della compagnia irlandese, per 25 voli settimanali complessivi, che in un anno trasportano centinaia di migliaia di viaggiatori da e per Comiso.

Ma c’è altro su cui ragionare: dati alla mano, all’aeroporto di Comiso il traffico passeggeri Ryanair è cresciuto 8 volte di più che in qualsiasi altro scalo italiano, per l’esattezza del 24% rispetto allo scorso anno. In media in Italia il traffico Ryanair cresce del 3% annuo, ergo la crescita di traffico a Comiso è stata 8 volte maggiore rispetto alla media di crescita italiana (dati resi pubblici in conferenza stampa dal chief commercial officer della compagnia irlandese, David O’Brien). Tutto ciò anche grazie al lavoro proficuo che sta portando avanti l’intero sistema aeroportuale Catania-Comiso, nell’ottica di una crescita globale dell’aria vasta e dell’intera Sicilia orientale.

«Un innegabile segno di vitalità che ci dà grande soddisfazione e ci fa assai ben sperare per il futuro», hanno dichiarato il presidente Soaco, Rosario Dibennardo, e l’amministratore delegato, Enzo Taverniti. «L’iniezione di fiducia delle novità e dei dati Ryanair non può che spingerci a proseguire nel lavoro di “semina” fin qui svolto», hanno continuato Dibennardo e Taverniti, «con costanti contatti con le compagnie aeree e un incessante lavorio diplomatico per promuovere il territorio ibleo e il Sud Est della Sicilia sul mercato turistico nazionale e internazionale».

«Contiamo di chiudere il mese di ottobre con 300mila passeggeri transitati dal primo

gennaio», hanno concluso i vertici Soaco, «il che significherebbe un incremento percentuale su base annua di oltre il 12%. Lo stesso dicasi per il load factor. Confrontando questi dati con quelli degli aeroporti del Sud Italia, da Roma in giù, si superano scali anche di città e aree ben più popolose di Comiso o del capoluogo Ragusa. In questo momento come potenzialità di sviluppo possiamo affermare d’essere il secondo aeroporto del Meridione».

Viva soddisfazione anche dal Comune di Comiso, ente comproprietario della società di gestione del “Pio La Torre”. Per il sindaco, Filippo Spataro, «la rinnovata fiducia di Ryanair e gli ottimi dati di crescita emersi in queste ultime ore sono segno evidente che ha proprio visto giusto chi ha puntato sullo scalo casmeneo, sempre più competitivo e sempre più in grado di fare la sua parte nello sviluppo globale di una strategica area mediterranea con Comiso al centro».

Comiso, 14 ottobre 2015

Scrivi