Da Lorenzo Fragola a Gionatha Spinesi, in campo sportivi, giornalisti e personaggi dello spettacolo. I giornalisti, guidati in panchina da Turi Distefano, si confermano campioni.

di Gianluca Virgillito. Fotoservizio di Vincenzo Musumeci

CATANIA – Una splendida giornata di sole ha fatto da cornice alla decima edizione di “Un goal per la solidarietà”, manifestazione organizzata da Luca Napoli e diventata ormai un’abitudine per i catanesi.

VMM_WEBSJ8453“Sono davvero felice e soddisfatto di essere qui oggi per la decima edizione – ha dichiarato Luca Napoli – Sono contento della risposta arrivata dal pubblico, abbiamo dovuto aprire anche la Curva Sud per far fronte alle numerose richieste. Una bella giornata di festa e di solidarietà”.

Il pubblico ha acclamato i tanti personaggi accorsi al Massimino per un quadrangolare all’insegna dei valori della carità e della beneficenza. Negli anni sono stati invitati tantissimi personaggi illustri che non hanno fatto mancare il loro supporto alla causa. Spettacolo sul terreno di gioco, con le squadre a contendersi la vittoria, ma anche a bordo campo. Tanta musica ha scatenato il pubblico, particolarmente in festa nel momento in cui Angela Favolosa Cubista è scesa in pista, coordinando le danze.

VMM_WEBSJ8371A dare il via, assieme all’assessore allo sport, Valentina Scialfa, la madrina dell’evento, la bella e solare Juliana Moreira. Tra i tanti ospiti, tra cui Simone Barbato (il mimo di “Avanti un altro”), il mito di “Striscia la notizia” Capitan Ventosa, l’ex tronista di “Uomini e donne” Aldo, con tanto di moglie al fianco, l’amatissimo Enrico Guarneri, il tecnico del Catania, Dario Marcolin, l’ex bomber rossazzurro Gionatha Spinesi e il portiere Armando Pantanelli, Gino Astorina e Ruggero Sardo, ha primeggiato sulla scena Lorenzo Fragola, acclamato da tutto lo stadio al suo ingresso in campo.

VMM_WEBSJ8292“Non è la prima volta che vengo al Massimino, anche se non ci sono mai stato in questa veste – ha esordito il cantante – Devo dire che è molto emozionante tutto quel che mi sta succedendo. Sto prendendo molte soddisfazioni e di questo sono davvero felice. Il pubblico catanese, devo ammetterlo, ha una marcia in più, fa sentire il suo calore in modo particolare”.

Il tecnico del Catania, Marcolin, ha speso parole di grande stima nei confronti di colui che dal 2004 si spende per questo progetto. “Va fatto un plauso a Luca Napoli per l’impegno che ci mette nell’organizzare ogni anno questo quadrangolare, fa un lavoro eccezionale affinchè tutto vada per il meglio. Da parte mia posso dire soltanto che mi fa piacere esserci, perchè ne vale la pena e le finalità sono nobili”.

Il campo, alla fine, l’ha data vinta ancora una volta alla squadra dei giornalisti, allenata da mister Turi Distefano, che festeggia al meglio il suo 76° compleanno e trascinata dall’ “infiltrato” Gabbiano Spinesi.

VMM_WEBSJ8459“Un plauso a Luca Napoli e soprattutto ai tantissimi catanesi che hanno risposto presente a quest’invito alla solidarietà – ha sottolineato il mister –  Oggi abbiamo vinto tutti. Questo progetto ha assunto credibilità negli anni ed è diventato un’abitudine di ogni anno per la città”.

 

Scrivi