CATANIA – Nella giornata di oggi, lunedì 23 Marzo, alle ore 15:30, presso l’aula magna del Palazzo centrale dell’Università, si terrà la giornata inaugurale del nuovo ciclo dei Ph.D. Days dell’Ateneo catanese, una serie di seminari e laboratori riservati ai dottorandi dell’Università di Catania, che si terranno da aprile a giugno, nei quali verranno messe al centro dell’attenzione le metodologie di valutazione della ricerca in ambito nazionale ed internazionale.

Avviata lo scorso anno, l’iniziativa è stata molto apprezzata per aver colto l’esigenza di approfondimento degli aspetti teorico-pratici legati alla formazione delle nuove generazioni di ricercatori: alcuni dei temi che verranno trattati nel corso di questi seminari sono, ad esempio, il metodo di un sistema di valutazione, come sono organizzati database e indicatori che sintetizzano informazioni bibliometriche sui prodotti della ricerca, dei processi “peer review” e di alcuni strumenti antiplagio.

L’evento si aprirà con il saluto del rettore Giacomo Pignataro: interverranno a seguire il presidente del Centro orientamento e formazione Nunzio Crimi, il presidente della Scuola Superiore di Catania Francesco Priolo, il delegato del rettore alla Ricerca Stefania Stefani, il presidente dell’Associazione dottorandi e dottori di ricerca italiani Ludovica Rossotti, e il delegato del rettore al settore didattica (corsi post-laurea e dottorato) Sebastiano Battiato.

Verranno inoltre approfondite le metodologie utili a “misurare” l’impatto di una pubblicazione scientifica attraverso indicatori di tipo quantitativo (numero di pubblicazioni e rilevanza della ricerca)  o qualitativo (giudizio dei pari o peer review), anche alla luce delle esperienze recenti attuate nel panorama nazionale (ASN, VQR, ecc.) e non solo.

Si affronteranno anche tematiche legate alla proprietà intellettuale e alla brevettabilità dei risultati della ricerca; saranno poi implementati dei veri e propri laboratori dedicati agli strumenti di produttività per la redazione di articoli scientifici e alla consultazione di banche dati citazionali.

Infine, saranno trattati argomenti “trasversali” come la redazione di articoli scientifici e di veri e propri progetti di ricerca per l’ottenimento di risorse finanziarie, guardando anche a possibilità di inserimento nel mondo del lavoro sia mediante percorsi di tirocinio e/o di apprendistato di alta formazione che attraverso la costituzione di startup.

Il primo seminario, con il prof. Salvo Baglio, si terrà lunedì 30 marzo alle 11 nell’aula magna della Scuola Superiore di Catania (villa San Saverio, via Valdisavoia 9), e sarà incentrato sul tema “Alla ricerca dell’eccellenza: valutare il ‘prodotto’ o ‘l’impatto’? Le metodologie di valutazione della ricerca in ambito nazionale ed internazionale”.

Scrivi