PEDARA − I Carabinieri della Stazione di Pedara (CT) hanno arrestato, in flagranza, un 33enne, del posto, per tentata estorsione e maltrattamenti in famiglia. Stanchi ed avviliti per le violenze psicofisiche patite per mano del loro figlio (pur di ottenere dei soldi era solito chiuderli anche a chiave in una stanza)  si sono rivolti al Comandante della locale Stazione che, in prima istanza, aveva ottenuto dall’autorità giudiziaria un ammonimento e l’obbligo di firma che purtroppo non hanno sortito l’effetto auspicato. Finché ieri sera, all’ennesimo episodio di violenza, i poveretti hanno chiesto aiuto al 112 che,  allertando la pattuglia in servizio a Pedara, ha permesso l’intervento dei militari nel preciso istante in cui il figlio, colto dall’ennesimo raptus, li stava picchiando dopo aver danneggiato alcuni soprammobili. L’arrestato è stato momentaneamente rinchiuso, agli arresti domiciliari, in una comunità della provincia etnea.

Scrivi