ROMA – “E’ necessario un incontro con i sindaci del Calatino e i rappresentanti del territorio, alla presenza  della Regione Siciliana e dell’Anas, per fare il punto sulle infrastrutture e, in particolare, sull’itinerario della Licodia Eubea-Libertinia che deve essere assolutamente completato“. E’ quanto torna a chiedere il senatore siciliano del gruppo Alleanza Liberalpopolare-Autonomie, Giuseppe Compagnone, in una lettera inviata al ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio.

“La situazione delle infrastrutture del Calatino – spiega Compagnone – è un problema ormai non più rinviabile per lo sviluppo del territorio e per il rilancio dell’economia e dell’occupazione. Ho scritto ancora una volta al ministro Delrio per ribadire la necessità di esaminare le criticità territoriali con una particolare attenzione anche alla linea ferrata prendendo in esame la possibile realizzazione di una metropolitana di superficie che colleghi velocemente tutto il Calatino con Gela e Catania. Ma per fare questo è necessario aprire un tavolo di discussione in modo che ogni realtà istituzionale metta la propria competenza coordinandosi e superando il modus operandi che fino ad oggi ha contraddistinto l’organizzazione della viabilità facendoci ritrovare con una strada, la Libertinia, di cui è stata fatta la parte centrale senza però avere l’inizio e la fine. Un lavoro che purtroppo, ad oggi, rischia di restare totalmente inutile. Si tratta di un confronto già chiesto al ministro Delrio più volte che speriamo a questo punto non venga più rimandato. E’ giunto il momento di programmare interventi adeguati che finalmente diano al nostro territorio i servizi necessari”.  

 

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi