di Mariagrazia Miceli

VIAGRANDE. Il matrimonio tra la signora Teresa, vedova ottantacinquenne, e il signor Giuseppe, quarantasettenne (clicca qui per leggere l’articolo precedente su questo argomento), che si doveva celebrare lo scorso 11 ottobre, è stato bloccato dal giudice del Tribunale civile di Catania «in seguito a nostre segnalazioni effettuate prima alla Procura e poi anche presso la Cancelleria del giudice» come afferma l’avvocato Angela Rita Toscano, legale della signora Antonietta, sorella settantatreenne della promessa sposa. «Attualmente è tutto in fase di accertamento. Sono già fissate le udienze il 3 novembre e l’1 dicembre 2015» precisa l’avvocato Toscano.

Nel paese naturalmente la storia sta facendo scalpore e non si parla d’altro, tra romantici fautori dell’amore senza età e coloro che invece parlano di tentativo di truffa ai danni della signora, soprattutto dopo che la vicenda è andata anche in onda nella trasmissione di RAI UNO “La vita in diretta” lo scorso 13 ottobre ai cui microfoni la signora Antonietta ha affermato: «finché avrò la possibilità e la forza di vivere cercherò con tutte le forze di allontanare questo truffatore da casa di mia sorella». Aspettiamo dunque le udienze per avere ulteriori aggiornamenti.

Scrivi