Lunedì 22 settembre, alle 10.30, nei locali del rettorato (Palazzo centrale dell’Università) sarà presentata alla stampa l’iniziativa “Bellini nella città di Bellini”. Percorsi di musica e cultura nella città del Cigno e del vulcano”, promossa ed organizzata dall’Ateneo (Dipartimento di Scienze Umanistiche), insieme con la Fondazione Bellini e il Centro di Documentazione per gli Studi Belliniani e all’Assessorato ai Saperi e alla Bellezza condivisa. Si tratterà di un ciclo di concerti e incontri scientifici sul compositore catanese.

Saranno presenti il Magnifico Rettore Giacomo Pignataro, le docenti Maria Rosa De Luca e Graziella Seminara, il Comune di Catania, Teatro Massimo Bellini, l’Istituto superiore di studi musicali Vincenzo Bellini, l’Associazione musicale etnea, le associazioni Haruka e Officine Culturali).

Nell’arco di tempo che va dal 23 settembre al 3 novembre 2014, rispettivamente anniversario della morte e della nascita del compositore catanese, “Bellini nella città di Bellini” si propone come rassegna di concerti e incontri scientifici realizzati in specifici luoghi della città etnea che presentano un legame identitario con la vicenda umana e artistica di Vincenzo Bellini.

Il Palazzo dell’Università, il complesso monumentale benedettino di S. Nicolò l’Arena, il Palazzo Biscari, il Teatro Massimo Bellini, saranno pertanto le sedi prescelte dell’articolato programma dell’iniziativa, finalizzata a raccontare l’opera musicale belliniana nella sua ricchezza di generi e forme.

All’esecuzione e all’ascolto della musica verranno associati incontri di divulgazione scientifica che vedranno coinvolti studiosi e operatori nel settore di musica-teatro-cinema-televisione.

 Il primo appuntamento è per venerdì 26 settembre alle 20,30, nel chiostro vaccariniano del Palazzo centrale dell’Università, dove l’orchestra giovanile dell’istituto superiore di studi musicali “Vincenzo Bellini” di Catania, diretta da Giuseppe Romeo, terrà un concerto sinfonico-vocale con musiche di Bellini, Aleksandr Porfir’evič Borodin, Giovanni Bottesini, Manuel de Falla, Jean Sibelius.

 A corollario del progetto, inoltre, è prevista – da parte dell’Image Processing Lab IPLab del dipartimento di Matematica e Informatica – la realizzazione di un’app in italiano e in inglese, da scaricare su piattaforma Android e Apple, concepita principalmente con finalità didattiche e divulgative, da offrire gratuitamente come strumento alle scuole e ai tour operator, allo scopo di promuovere un viaggio virtuale nei principali luoghi belliniani della città di Catania.

Scrivi