di Maria Morelli

La più grande festa estiva del vino sta per cominciare. Il 10 agosto torna “Calici di Stelle”, manifestazione che culmina la notte di San Lorenzo, con la magia delle stelle cadenti. Un pretesto affascinante per organizzare degustazioni di vino e incontri in luoghi aperti, nelle piazze e nei borghi, nei centri storici delle Città del Vino o nelle aziende vitivinicole. Organizzato con la collaborazione dell’Associazione Nazionale Città del Vino, dal Movimento Turismo del Vino, “Calici di stelle” valorizza il rapporto tra vino e il territorio, la cultura, il turismo.

Per l’edizione 2015 sono coinvolte 134 Città del Vino italiane, da nord a sud, in tutte le Regioni. Tra le principali novità c’è l’esordio di Venezia, dove per la prima volta Calici di Stelle approda sulle rive del Canal Grande e nel giardino del Casinò di Ca’ Vendramin Calergi.

In Sicilia l’osservazione delle stelle e le degustazioni di vino si svolgeranno in uno scenario unico al mondo, quello dell’Etna, tra Zafferana Etnea, Piedimonte Etneo e Castiglione di Sicilia.

 In Toscana saranno ben 28 le piazze delle Città del Vino pronte ad accogliere, come ogni anno, migliaia di enoturisti con degustazioni, prodotti tipici, musica, spettacoli teatrali, danza e osservazione delle stelle con i telescopi degli Astrofili Italiani. In molte piazze, infatti, ci sarà l’osservazione guidata delle stelle attraverso i telescopi dell’Unione Astrofili Italiana che rinnova la propria collaborazione all’evento inserendolo nel calendario delle “astro iniziative” promosse in abbinamento a “Le notti delle stelle”.

Il programma è pubblicato sull’home page del sito di Città del Vino, suddiviso per Regioni, www.cittadelvino.it.

Maria Morelli

Scrivi