VITTORIA – In occasione della mobilitazione che da giorni vive il comparto agricolo vittoriese per via della grave crisi dovuta al bassissimo prezzo di vendita dei prodotti è intervenuto Giovanni Moscato che corre a sindaco di Vittoria.

“Abbiamo aderito alla mobilitazione prevista per domani e condiviso le ragioni della protesta. Già nei giorni scorsi ci siamo schierati a difesa dei produttori vessati da un’Europa sorda e dalle ingerenze della grande distribuzione organizzata. Adesso c’è solo da far presto per trovare soluzioni immediate: la vendita sottocosto dei nostri prodotti sta mandando in rovina le famiglie vittoriesi. Non si può ancora indugiare. In questo momento non servono personalismi: soltanto l’unione tra le categorie e tra il tessuto cittadino potrà portarci fuori dal guado”.

Domani l’assessore regionale del Pd Cracolici dovrà prendere impegni seri con un cronoprogramma preciso. Non è più il tempo delle passerelle. Non si può più perdere ulteriore tempo: Vittoria sta morendo e ogni giorno che passa l’agonia aumenta. Quindi chiederemo all’assessore di prendere impegni precisi e circostanziati in modo tale da portare le rivendicazioni del comparto prima dinanzi al Ministro Martina e poi sino alla commissione europea.”.

[“Occorre subito fare pressioni titaniche per attivare la clausola di salvaguardia dell’accordo Eu – Marocco e le misure di garanzia previste dalla Politca Agricola Comune. In secondo luogo servono controlli stringenti alle frontiere per stanare le frodi alimentari e tutelare i nostri prodotti d’eccellenza” 

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi