VITTORIA (RAGUSA) – Un imprenditore agricolo Giuseppe Dezio, 65 anni, è stato ucciso a coltellate a Vittoria al termine di una lite con alcuni confinanti della sua proprietà.
I rapporti tra la vittima e i suoi accoltellatori pare che non fossero ottimi. I vicini, al termine di un’accesa discussione lo hanno ucciso senza dargli alcuno scampo. Il motivo della lite sembrerebbe l’utilizzo di una trazzera interpoderale che Giuseppe Dezio avrebbe chiuso ai suoi assassini.
I colpevoli dovrebbero essere tre (si tratterebbe di un agricoltore di 68 anni e di due suoi figli), mentre un quarto avrebbe assistito al delitto.
L’omicidio è avvenuto in contrada Alcerito poco dopo mezzogiorno, gli accoltellatori si sono dati subito alla fuga. I carabinieri li hanno braccati in aperta campagna e portati in caserma dove attualmente sono interrogati dal sostituto procuratore Valentina Botti e dal capitano della compagnia di Vittoria Daniele Plebani.
Le indagini sono dirette dal comandante provinciale dell’arma Sigismondo Fragassi.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi