Volley donne, la parentesi catanese dell’Italia si chiude con una sconfitta contro il Brasile: dal 22 luglio sarà comunque Final Six

(Servizio fotografico di Vincenzo Musumeci)

di Gianluca Virgillito

CATANIA – Stati Uniti, Brasile, Cina, Giappone, Russia e Italia. Sono queste le Nazionali femminili che accedono alla Final Six che si disputerà a Omaha, negli Usa, dal prossimo 22 luglio.

Le azzurre di Bonitta lasciano Catania con una sconfitta, contro un Brasile fortissimo anche se imbottito di “riserve”. L’Italia chiude comunque questa fase del Grand Prix con un ottimo quarto posto che rilancia le ambizioni di un gruppo giovane che vuole giocarsela fino alla fine.

L’ultima gara, davanti ad un PalaCatania gremito (circa 4400 unità) vede il trionfo del Brasile per 3-0. Marco Bonitta mischia le carte e cambia la formazione. Un regalo speciale per Alessia Orro, schierata in campo dall’inizio nel giorno del 17° compleanno. A completare il sestetto Diouf opposto, Arrighetti e Guiggi al centro, Lucia Bosetti e Tirozzi schiacciatrici, Sansonna libero.

Primo set senza storia. Il Brasile vola, l’Italia sbaglia troppo e non riesce a recuperare sotto i colpi delle sudamericane Gabi e Natalia. Secondo set molto più emozionante. L’Italia riesce a passare avanti di quattro lunghezze (16-12 al secondo time-out tecnico) ma anche dopo l’ingresso dell’ottima Egonu, e in seguito della Sorokaite e della Malinov, le azzurre vengono rimontate al fotofinish e superate sul 26-24. Terzo set tutto di marca verdeoro, troppi errori da parte delle italiane che alla fine verranno comunque applaudite dal pubblico del PalaCatania.

Adesso l’Italia volerà negli Stati Uniti, sognando un piazzamento importante in Final Six.

ITALIA-BRASILE 0-3 (17-25 24-26 17-25)

ITALIA: Bosetti L. 8, Arrighetti 5, Diouf 5, Tirozzi 3, Guiggi 5, Orro, Sansonna (L), Egonu 8, Sorokaite 5, Malinov, Non entrate: Chirichella, Bosetti C., Gennari, De Gennaro (L). All. Bonitta.
BRASILE: Carol 9, Monique 2, Gabi 13, Juciely 18, Dani Lins 3, Natalia 6, Sassa (L), Roberta, Mayhara, Ivna 1, Suelle, Non entrate: Leia (L), Mara, Ellen. All. Paulo Coco.
ARBITRI:  Simonovic (Srb) e Rodriguez (Esp)
Spettatori: 4400. Durata set:  26, 35, 28.
Italia: bs 6, a 1, mv 9, er 18.
Brasile: bs 10, a 3, mv 17, er 7.ù

Gruppo G – Catania (Italia): 16/7 Russia-Brasile 0-3; Italia-Belgio 3-0; 17/7 Brasile-Belgio 3-0; Italia-Russia 1-3; 18/7 Belgio-Russia 3-0; Italia-Brasile 0-3.

Gruppo H – Hong Kong (Cina): 16/7 Giappone-Stati Uniti 0-3; Cina-Thailandia 3-0. 17/7 Thailandia-Stati Uniti 1-3; Cina-Giappone 3-0. 18/7 Giappone-Thailandia 3-0; Cina-Stati Uniti 3-2;

Gruppo I – Stuttgart (Germania): 16/7 Turchia-Serbia 0-3; Germania-Rep.Dominicana 3-0;  17/7 Rep.Dominicana-Serbia 0-3; Germania-Turchia 2-3; 18/7 Serbia-Germania 1-3; Rep.Dominicana-Turchia 0-3.

Scrivi