Niente da fare per la Messaggerie che torna a punti ma cede al tie-break al Gioiella Bari al termine di una partita tiratissima. La squadra di mister Rigano getta al vento una possibile occasione per portare a casa i tre punti, soprattutto nel terzo set, quando sul 20-16 si fa rimontare dal Bari e complice anche una decisione arbitrale dubbia ha fatto si che gli ospiti vincessero il set che ha permesso loro di portarsi sul 2-1. La reazione nel quarto set non è bastata, poiché il Bari nel quinto set non ha concesso sconti alla Messaggerie che cede nettamente e si arrende per 3 a 2.

1° set. Set molto equilibrato, con le due squadre che lottano punto a punto. Gli ospiti forzano la battuta ma il Misterbianco non vacilla. L’equilibrio regge fino al 15-16 del secondo timeout tecnico. Da quel momento il sestetto pugliese inizia a mettere giù punti pesanti e a portarsi sopra di 4 lunghezze (15-19). Misterbianco prova a ricucire fino al 22-24 ma non basta poiché Bari mette giù il punto del 22-25 che vale loro il set di vantaggio.

2° set. Bene la Messaggerie nelle prime battute, con Andrea Raso e Balsamo (ace) che portano gli etnei sul 4-1. Il Bari risale la china impattando sull’8 a 8 per poi sorpassare sull’11-12 grazie ad un muro di Matheus. Due muri consecutivi di Arena ristabiliscono la parità per il 14-14. Saglimbene piazza un ace che vale il 16-14 al secondo timeout tecnico. Grande equilibrio e molta intensità da una parte e dall’altra, con Misterbianco che vuole a tutti i costi riaprire la contesa. Altro ace per Nicotra che mette giù il 18-15. Entra Di Franco che piazza il 23-17, l’inerzia adesso è tutta dalla parte del Misterbianco che non può più sbagliare. Così sarà, con il Misterbianco che si impone 25-18 e pareggia il conto dei set.

3°set. Equilibrio nelle prime fasi, con il Misterbianco che parte sotto (6-8). I padroni di casa iniziano a macinare gioco, grazie ad un Saglimbene in stato di grazia che trascina i suoi fino al 20-16. Molto positivo anche Arena che mette giù punti importanti. Arriva prontamente la reazione del Gioiella che impatta subito sul 20 pari. Misterbianco si porta sul 23-22 e su un attacco di Matheus la coppia arbitrale vede un presunto tocco a muro. Tra le proteste dei locali per la chiamata arbitrale arriva anche il rosso per Arena che capovolge totalmente la situazione per il 23-24 per i pugliesi. Misterbianco non ci sta e annulla la prima palla set. Si va ai vantaggi, ma è Bari che si impone sul 27-29.

4°set. Senza storia il quarto set, con Misterbianco che continua a martellare alla battuta, a difendere con continuità e ad alzare il muro che mette alle strette l’attacco del Bari. Finisce meritatamente 25-17 per la Messaggerie, che può giocarsi il tutto per tutto al tie-break.

5°set. Niente da fare per il Misterbianco, che accusato un vistoso calo sia fisico (Balsamo ha giocato nonostante la febbre) che mentale, cede di netto al Bari che si impone 7-15 e conquista così due punti.

 

INTERVISTE. “C’è molto rammarico per il terzo set perso in quel modo – dichiara il presidente Natale Aiello – l’arbitraggio è stato di basso profilo, con decisioni dubbie da entrambe le parti. Ancora non riusciamo a fare il salto di qualità, facciamo spesso belle partite contro squadre più attrezzate ma non riusciamo a vincere. Speriamo di invertire presto questa tendenza”.

 

 

 

Misterbianco-Bari 2-3

 

Misterbianco: Balsamo 5, Nicotra 16, Saglimbene 20, Pricoco 13, Arena 16, Fasanaro 1, Spampinato (L. 1), Raso A. 6, Di Franco 1, Raso F. 1, Dell’Arte, Campo ne., Reina ne, Lo Presti (L. 2) ne. All. Rigano.

Bari: Matheus 23, Muscarà 7, Kouznetsov 7, La Rosa 17, Galdi 6, De Rosas 4, Casulli (L.), Sette 9, Illuzzi 2, Monteleone, Incampo, Andriano ne., Braico ne.. All. D’Onghia.

Set: 22-25; 25-18; 27-29; 25-17; 7-15.

Arbitri: Tanania e Pampalone.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi