CATANIA – “Sin dall’inizio la Cgil di Catania ritenne che la situazione di Wind Jet fosse compromessa. Le condizioni allora in corso ci fecero preoccupare per quella che ci appariva quanto meno una leggerezza e una non adeguatezza dei vertici aziendali. Nel frattempo si sono bruciati centinaia di posti di lavoro. Per questo, nel pieno rispetto delle garanzie per gli arrestati e gli indagati, chiediamo ancora una volta chiarezza alla magistratura su quanto sia realmente accaduto”, questa la dichiarazione del segretario generale della Cgil di catania Giacom Rota.

 
RMDN
Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi